Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Risoluzione numerica dei sistemi lineari: Il metodo del Gradiente Coniugato

Nel presente lavoro di tesi viene proposto, sviluppato, analizzato ed applicato un particolare metodo per risolvere i sistemi di equazioni lineari, sparsi e di grandi dimensioni.
La tesi verte sullo studio del metodo del gradiente coniugato, il quale viene utilizzato come metodo iterativo, ma, come vedremo, è da considerarsi un metodo diretto.
L’obiettivo è quello di costruire un metodo per la risoluzione di sistemi lineari con matrice dei coefficienti simmetrica e definita positiva, chiarire i fondamenti matematici alla base del metodo, analizzarne le proprietà di convergenza, stabilità, accuratezza e complessità algoritmica, ed illustrare, anche attraverso esempi, i vantaggi e i punti deboli.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 Prefazione Nel presente lavoro di tesi viene proposto, sviluppato, analizzato ed applicato un particolare metodo per risolvere i sistemi di equazioni lineari, sparsi e di grandi dimensioni. La risoluzione di un sistema lineare ha un ruolo basilare nella matematica applicata. Diversi modelli matematici significativi, infatti, sono di tipo lineare; ma anche i modelli non lineari, in generale più idonei alla descrizione della realtà, sono spesso linearizzati, nel senso che la loro risoluzione è ricondotta alla risoluzione iterata di problemi lineari. Molti problemi, appartenenti ai più svariati settori applicativi, e quindi in apparenza completamente differenti, sono descritti in modo naturale da un modello matematico basato su un sistema di equazioni lineari. In particolare, è stato stimato che il calcolo della soluzione di un sistema lineare costituisce il nucleo principale del processo di risoluzione di circa il 70% di tutti i problemi scientifici. Ciò motiva la necessità di avere a disposizione metodi, algoritmi e software affidabili ed efficienti per la risoluzione di tali problemi. Fra i solutori disponibili, i metodi iterativi sono da preferire quando la matrice dei coefficienti è di ordine estremamente elevato e sparsa, e sono comunque d'obbligo quando la matrice dei coefficienti non è nota

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Paolo Carannante Contatta »

Composta da 149 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1682 click dal 20/04/2006.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.