Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Intersezioni semaforizzate e non semaforizzate ad Ascoli Piceno. Stato di fatto ed ipotesi progettuali

In questa tesi troverete come si fa l'analisi di una intersezione semaforizzata per quanto riguarda il suo stato attuale e come se ne ricava il livello di servizio. Sono illustrati i metodi di rilevamento del traffico e le procedure da seguire per redigere un' accurata analisi del livello corrente di funzionalità. Sono poi riportate alcune ipotesi di soppressione di un impianto semaforico tra le quali la più importante è quella di realizzare rotatorie. La parte specifica può essere riadattata a qualsiasi altra intersezione congestionata e sovraccarica di traffico. Interessantissimi i due allegati finali che costituiscono una parte molto rilevante della tesi. Nel primo c'è una trattazione generale sulle rotatorie, che raccoglie informazioni da tantissimi testi, non solo italiani ma anche francesi,australiani,inglesi e americani. Questa parte è vermante curata molto bene e va dalle caratteristiche geometriche al dimensionamento al funzionamento. Il secondo allegato è un vero e proprio manualetto che guida all' uso del SIDRA,il software australiano usato per l'analisi delle intersezioni. Seguendo le istruzioni riportate si diventa espertissimi nell' uso di questo particolare software, molto utile ai tecnici del traffico.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 Introduzione Il lavoro svolto consiste nell’ analisi di due intersezioni semaforizzate che si trovano nella città di Ascoli Piceno lungo la strada Salaria, nel tratto che si trova nella prima periferia ad est della città . Si tratta di due intersezioni molto trafficate e complesse dal punto di vista strutturale che rivestono una grande importanza per la viabilità cittadina poiché si trovano lungo una delle principali vie di accesso e uscita dalla città e in prossimità di punti cruciali come l’ Ospedale e la locale Scuola Elementare. Ci siamo occupati dello studio dello stato attuale rilevando tutte le caratteristiche dei due incroci e i volumi di traffico che li interessano , poi tramite un particolare software si è dimostrato che l’ efficienza attuale delle due intersezioni non è buona , anzi è al limite dell’ accettabilità . Per questo motivo si sono ipotizzate diverse soluzioni progettuali che hanno come obiettivo quello di alzare il livello di funzionalità delle due intersezioni in modo da rendere migliore la qualità della circolazione . Le soluzioni proposte sono di diversa natura: si è prima cercato di risolvere i problemi di circolazione mantenendo inalterata la struttura delle due intersezioni e l’ attuale tipo di regolazione semaforizzata , riducendo però il numero delle fasi e la durata del ciclo; in un secondo momento si è proceduto ad una riorganizzazione strutturale delle stesse eliminando i semafori e ipotizzando un nuovo tipo di regolazione. Nel caso più estremo si è ipotizzata la costruzione di due rotatorie che ridurrebbero notevolmente i ritardi medi e renderebbero più fluida la circolazione . Per ognuna delle soluzioni proposte si è proceduto ad una simulazione del funzionamento ipotetico che si avrebbe con gli stessi volumi di traffico e si sono comparati questi risultati con lo stato attuale per verificare se si otterrebbe un reale miglioramento.

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Daniele Bernardi Contatta »

 

Questa tesi ha raggiunto 1834 click dal 20/04/2006.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.