Skip to content

Il fenomeno della sponsorizzazione in ambito dello sport

Informazioni tesi

  Autore: Francesca Parlato
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2004-05
  Università: Università degli studi di Napoli "Parthenope"
  Facoltà: Scienze Motorie
  Corso: Scienze Motorie
  Relatore: Giuseppe Vito
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 203

Lo scopo fondamentale di questa tesi, come si può intendere dallo stesso titolo, è quello di analizzare, in tutti i suoi punti salienti e in tutte le sue sfumature, il concetto di “sponsorizzazione”, con particolare riferimento al mondo dello sport.
A mio parere, la definizione più bella che ho letto sin’ora è quella datane oltralpe dal Sahnoun, secondo cui “la sponsorizzazione è l’arte di far parlare di sé, parlando d’altro”. In effetti, se consideriamo il fenomeno a livello comunicazionale, non possiamo che ritenere perfetta questa espressione, ma come vedremo più avanti, ci sono molti altri aspetti da prendere in considerazione per una completa analisi. Proprio a causa di questi molteplici aspetti, infatti, è difficile provare a definire il concetto, senza tralasciare uno di essi.
Nel primo capitolo, ho provato, nei limiti del possibile, a definirla come: “una tecnica di comunicazione e promozione, sviluppatasi nell’ambito del marketing, con la quale un’azienda fornisce supporto, finanziario e/o in natura, ad un individuo, un gruppo o un’ organizzazione, al fine di permettere a questi di svolgere le loro attività e allo stesso tempo di ottenere un beneficio, grazie all’associazione dell’attività, della manifestazione o dell’ evento sponsorizzato con il proprio nome e/o la propria marca, in termini di notorietà e di immagine complessiva verso i diversi pubblici aziendali”.
Dunque, sponsorizzare significa soprattutto creare valore emozionale a favore della marca o dell’azienda.
Sempre nel primo capitolo, poi ho cercato di parlare di altre caratteristiche fondamentali della sponsorizzazione in generale, quali, ad esempio i soggetti che intervengono nella sponsorizzazione, gli scopi generali, le tipologie.
Nel secondo capitolo, invece, sono passata ad analizzare il fenomeno nell’ambito sportivo. In questa parte è doveroso chiarire il nesso di causalità tra le trasformazioni che sono avvenute, col tempo, nello sport e le esigenze delle imprese di accrescere la loro notorietà attraverso diversi canali di marketing.
Si parla oggi di sport quasi sempre in termini di professionismo, di efficienza; si opera una continua selezione, si cercano gli atleti più capaci al fine di conseguire dei risultati migliori, richiamando allo spettacolo sportivo spettatori in numero sempre crescente.
La ricerca della perfezione è dettata dalle forti esigenze di reperire fonti di finanziamento, perché quanto più una gara è perfetta in termini di tecnica e di spettacolo, tanto più è seguita da un vasto pubblico. E se ciò avviene, è più facile trovare aziende disposte a finanziare le ricerche, condotte dalla squadra, rivolte al miglioramento delle prestazioni, aziende che nell’abbinarsi a quella squadra, ne traggono i loro vantaggi in termini di notorietà. Si tratta di un circolo vizioso, in cui gli elementi sono connessi da una relazione causa-effetto e per il quale lo sport ha subito profondi mutamenti col passare degli anni.
Con la “commercializzazione” dello sport, infatti, si sono persi un po’ i suoi valori, sanciti anche nella Carta Olimpica, per i quali lo sport è prima di tutto divertimento, benessere psico-fisico e ludicità e si è lasciato il passo ad altri aspetti che, se pur fanno girare l’economia in maniera vertiginosa, si soffermano troppo sul lato agonistico, sulla vittoria e sulla perfezione del gesto atletico, a volte anche a costo di ricorrere a metodi doping per il miglioramento della prestazione, che poco fanno onore a chi li mette in pratica.
Successivamente, ho dovuto accennare al lato giuridico e quindi, ho dedicato un capitolo alla disciplina giuridica del contratto di sponsorizzazione.
Nel quarto capitolo, ho dovuto affrontare l’aspetto relativo la strategia che un’azienda deve mettere in atto per portare a termine un programma di sponsorizzazione. Quindi si è affrontato il discorso relativo la scelta degli obiettivi da proporsi, la scelta di un budget per il raggiungimento di questi obiettivi e la valutazione dell’intero piano di sponsorizzazione e quindi, in che misura quest’ultimo ha decretato i suoi frutti, in termini di efficacia.
Infine, l’ultimo capitolo è dedicato ai casi pratici, in particolare al caso “Vodafone-Cervia”, con un’ intervista all’ufficio marketing Vodafone di Milano e con vari grafici illustrativi di diverse situazioni.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
8 INTRODUZIONE Lo scopo fondamentale di questa tesi, come si può intendere dallo stesso titolo, è quello di analizzare, in tutti i suoi punti salienti e in tutte le sue sfumature, il concetto di “sponsorizzazione”, con particolare riferimento al mondo dello sport. A mio parere, la definizione più bella che ho letto sin’ora è quella datane oltralpe dal Sahnoun, secondo cui “la sponsorizzazione è l’arte di far parlare di sé, parlando d’altro”. In effetti, se consideriamo il fenomeno a livello comunicazionale, non possiamo che ritenere perfetta questa espressione, ma come vedremo più avanti, ci sono molti altri aspetti da prendere in considerazione per una completa analisi. Proprio a causa di questi molteplici aspetti, infatti, è difficile provare a definire il concetto, senza tralasciare uno di essi.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi