Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La poesia di Emilio Rentocchini

La tesi si pone come obiettivo quello di compiere un percorso all'interno della poesia del poeta dialettale Emilio Rentocchini, valutandone gli aspetti, prendendo le mosse dall'analisi del panorama odierno della poesia dialettale che prende come punto di partenza l'antologia curata da Pasolini nel 1952

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE La tesi che segue è stata meditata e scritta in circa un anno di lavoro, tra ricerche bibliografiche, scremature e scrittura. Si è scelto di compiere un’analisi degli aspetti della poesia di Emilio Rentocchini, poeta dialettale di nuova generazione, che esula dalla poesia dialettale di inizio Novecento e, in qualche modo, per le sue caratteristiche, esula persino dalla produzione della neodialettalità che accomuna tanti autori a noi contemporanei. Tralascia questi fenomeni con una lirica che spesso si adagia su argomenti metafisici e sul confronto con i grandi temi universali, oltre che letterari, partendo da piccole situazioni quotidiane o da osservazioni del poeta su aspetti più o meno consueti, fornendo esiti spesso inconsueti, soprattutto per quanto riguarda la poesia dialettale, e questo è uno dei motivi per cui si è creduto di dover rendere merito ad un poeta che fuoriesce da una sfera prettamente dialettale, complice la doppia ‘versione’ italiano-dialetto che caratterizza i suoi testi in ottave, che divengono testi di sedici versi. Per questo ed altri motivi si è ritenuto Rentocchini poeta a tutto tondo, degno di essere annoverato nel panorama della poesia contemporanea tra i grandi poeti, senza necessità di classificazioni restrittive per la poesia in dialetto. Il lavoro si è svolto attraverso la ricerca di materiale sulla poesia dialettale e sulla sua reperibilità. Inizialmente, non sapevamo di preciso come muovere la ricerca e verso quali punti porre maggiore attenzione. Infatti, nella fase di ricerca si è constatato che la poesia dialettale e la critica di essa offre un panorama sconfinato e spesso inesplorato, ponendo in seria difficoltà il ricercatore come il semplice appassionato di questa letteratura. Pertanto, nel primo capitolo della tesi che segue, ci siamo prolungati, forse più del

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere

Autore: Davide Scaringi Contatta »

Composta da 144 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3520 click dal 13/04/2006.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.