Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Intranet, da strumento di comunicazione interna a componente strategica della comunicazione organizzativa centrata sull’utente: il caso Coop Toscana Lazio

L’obiettivo di questa tesi è fornire un quadro della comunicazione organizzativa supportata dalle nuove tecnologie, in particolare dalla rete Intranet. Il primo capitolo introduce il concetto di comunicazione nell’ottica della promozione dell’immagine aziendale e dell’importanza della componente umana all’interno del sistema produttivo. Ho presentato lo scenario ed il modello strategico di riferimento verso cui stanno evolvendo le nuove tecnologie. Si affronta così il tema della comunicazione organizzativa, approfondendo il contesto in cui questa si sviluppa. Nell’analizzare le esigenze di comunicazione, ho evidenziato in particolare come queste possano trovare una degna risposta nell’era dell’Information Technology. Nel secondo capitolo viene introdotta il concetto di rete Intranet come strumento di comunicazione già in uso in molte aziende, che permette la diffusione, condivisione ed integrazione delle informazioni e che sembra essere uno dei protagonisti di questo cambiamento ma che non è sufficiente da solo a risolvere i problemi di comunicazione interna delle aziende. Ho analizzato questo strumento anche nell’ambito dei modelli comunicativi usati quotidianamente in contesti extralavorativi. La parte centrale del capitolo affronta poi il tema dei benefici e dei costi che comporta l’adozione di una rete Intranet per scoprire però, dall’analisi di alcuni dati statistici, quanto uno strumento di questo tipo sia spesso sotto utilizzato nelle aziende che ne hanno adottato uno. In base a questa analisi ho riportato una classificazione delle Intranet in base alle funzionalità, contenuti, architettura e scelte tecnologiche che fungerà da termine di riferimento teorico per il progetto realizzato. Infine vengono analizzate le maggiori criticità rilevate nelle Intranet italiane per capire quali sono le carenze ed i punti strategici di intervento che ostacolano la loro corretta percezione da parte degli utizzatori. Nel terzo capitolo illustro perciò i principali presupposti teorici e metodologici che permettono una progettazione capace di sviluppare le potenzialità ed i vantaggi precedentemente illustrati, approfondendo quella filosofia di progettazione che pone al centro l’uomo non più solo come fruitore ma come proponente, lo User Centered Design. Mi sono poi soffermata sugli elementi di design che devono essere tenuti in considerazione per realizzare un sistema usabile, focalizzando infine l’attenzione sui metodi di raccolta dati per i fabbisogni comunicativi. Nel quarto capitolo mi sono prefissa di dimostrare come tutto ciò possa essere utile nella progettazione di una Intranet specifica e come da questa applicazione si possano derivare delle linee valide per il supporto del management aziendale nella realizzazione di progetti Intranet. L’approccio metodologico utilizzato è stato quello dello User Centered Design e si è articolato nelle sue fasi tipiche anche se particolare attenzione è stata posta all’analisi dei bisogni dell’utente. Quello che si è cercato di capire in questo capitolo è se quella che è stata costruita sia o meno la migliore Intranet che si poteva realizzare date le esigenze dell’azienda. Nel quinto capitolo infine inquadro Intranet a livello strategico, soffermandomi su come la sua trasformazione da insieme di pagine web aziendali a complesso ambiente organizzativo che supporta tutte le attività quotidiane, non debba essere abbandonata a sé stessa. L’illusione da sfatare è che una Intranet attecchisca automaticamente nell’azienda e sopravviva nel lungo periodo. Questo strumento, al contrario, deve essere sostenuto da politiche aziendali di incentivazione all’uso, in un clima orientato al cambiamento organizzativo che si radichi in un ambiente favorevole con una visione di lungo periodo, compatibile con i modelli di business adottati. Questo modello deve essere incentrato sulla persona, fonte di conoscenza aziendale e perciò la Intranet avrà senso solo se mantenuta sempre in linea con i bisogni dei dipendenti, compatibilmente con la leadership e l’orientamento aziendale. Una figura importante sarà quella che, nell’ottica del lungo termine, realizzerà una sorta di liaison tra tecnologia e azienda. L’introduzione di una Intranet rappresenta infatti una rivoluzione organizzativa soprattutto se inquadrata nel suo potenziale strategico per l’impresa rete, coerente con la convergenza digitale dei vari formati di comunicazione. La corretta progettazione in una logica attenta ai reali bisogni aziendali, unita ai vantaggi dell’interattività e della multimedialità, necessita a questo punto di una corretta visione strategica, che rispetti gli obiettivi stabiliti ex ante, misurabili anche ex post; attraverso una progettazione centrata sull’utente; nello sviluppo delle funzionalità che comprendano tutti gli elementi della catena del valore; con una redazione ed una governance preparata; attraverso meccanismi di motivazione e di incentivazione da applicare in base ai casi specifici.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE 1 INTRODUZIONE L’obiettivo di questa tesi è fornire un quadro della comunicazione organizzativa supportata dalle nuove tecnologie, in particolare dalla rete Intranet. Ho focalizzato l’attenzione sul tipo di strategia che può essere adottata per fare di questo strumento un’occasione per rendere la comunicazione aziendale sempre più efficiente anche e soprattutto in un’ottica di lungo periodo. Un'analisi puramente teorica, per quanto utile, avrebbe rischiato di rimanere slegata dalle reali problematiche esistenti all'interno delle aziende. Per cui essa trae spunto da un periodo di stage da me svolto presso Coop Toscana Lazio finalizzato alla realizzazione di una rete Intranet, in collaborazione con il Laboratorio Multimediale d’Ateneo senese che ne ha curato l’analisi. Il primo capitolo introduce il concetto di comunicazione nell’ottica della promozione dell’immagine aziendale e dell’importanza della componente umana all’interno del sistema produttivo. Ho presentato lo scenario ed il modello strategico di riferimento verso cui stanno evolvendo le nuove tecnologie. Si affronta così il tema della comunicazione organizzativa, approfondendo il contesto in cui questa si sviluppa, accennando alla sua evoluzione storica che trova il momento di maggiore sviluppo nel concetto dell’impresa-rete. Nell’analizzare le esigenze di comunicazione, ho evidenziato in particolare come queste possano trovare una degna risposta nell’era dell’Information Technology. Il groupware e gli strumenti di workflow management sono degli aspetti significativi dello sviluppo della comunicazione organizzativa verso le nuove tecnologie. Nel secondo capitolo viene introdotta il concetto di rete Intranet come strumento di comunicazione già in uso in molte aziende, che permette la diffusione, condivisione ed integrazione delle informazioni e che sembra essere uno dei protagonisti di questo cambiamento ma che non è sufficiente da solo a risolvere i problemi di comunicazione interna delle aziende. Il suo successo è fortemente legato ad una conoscenza delle sue caratteristiche e potenzialità, senza mai perdere di vista l’importanza degli obiettivi aziendali che evolvono velocemente. Ho analizzato questo strumento anche nell’ambito dei modelli comunicativi usati quotidianamente in contesti extralavorativi. La parte centrale del capitolo affronta poi il tema dei benefici e dei costi che comporta l’adozione di una rete Intranet per scoprire però,

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Cristina Cicerchia Contatta »

Composta da 260 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6641 click dal 20/04/2006.

 

Consultata integralmente 20 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.