Skip to content

Allergeni alimentari: problematiche diagnostiche e prospettive biotecnologiche

Informazioni tesi

  Autore: Emanuela Stoli
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2004-05
  Università: Università degli Studi di Catania
  Facoltà: Agraria
  Corso: Scienze e tecnologie agrarie, agroalimentari e forestali
  Relatore: Giacomo Prof. Galvano
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 71

E' noto a tutti come il regime alimentare sia in grado di influenzare profondamente lo stato di salute degli individui e delle comunità.
Oggigiorno un numero sempre crescente di persone risulta affetto da "reazioni avverse al cibo" tra cui allergie e intolleranze, causate da allergeni, naturalmente presenti negli alimenti o additivati ad essi.
La diagnosi di queste manifestazioni patologiche può venire condotta attraverso i metodi tradizionali della medicina convenzionale oppure affidandosi alle nuove pratiche delle cosiddette "teorie alternative"spesso carenti di validità scientifica.
A questo proposito l'efficacia dei tests convenzionali e non,viene messa a confronto attraverso una esauriente trattazione sulla base di varie pubblicazioni recenti.
Infine l' orizzonte di ricerca e sviluppo si attiva per contrastare il dilagare del fenomeno allergico con l' impiego di tecniche biotecnologiche innovative nella produzione di alimenti ipoallergenici.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 1. PREMESSA E’ noto a tutti come il regime alimentare sia in grado di influenzare profondamente lo stato di salute degli individui e delle comunità. Questa influenza si può manifestare sia sottoforma di carenze acute o croniche di nutrienti essenziali, sia sottoforma di eccessi e squilibri nutrizionali quali fattori di rischio per l’insorgenza di malattie metaboliche e degenerative. A queste vanno aggiunte, anche se riguardano singoli individui o limitati gruppi di popolazione, anche le patologie determinate dall’insorgenza di allergie o intolleranze alimentari. Bisogna tuttavia considerare come talvolta risulti estremamente difficile stabilire collegamenti certi tra fattori alimentari e condizioni di salute a causa sia del periodo di latenza piuttosto variabile tra esposizione e comparsa della patologia, sia per via delle possibili e spesso sconosciute interazioni tra le diverse sostanze introdotte con la dieta. Nel corso degli ultimi anni è stata dimostrata la relazione diretta che esiste tra modo di alimentarsi e stato di salute e benessere delle popolazioni, in quanto i modificati regimi alimentari dei paesi industrializzati hanno determinato una diminuzione in termini di “rischio” di patologie croniche e degenerative in passato molto più diffuse. A tal proposito risulta interessante seguire un breve excursus delle modificazioni degli stili alimentari della società italiana a partire dal secondo dopoguerra quando i numerosi cambiamenti indotti dall’ urbanizzazione, l’industrializzazione e la crescita del settore terziario si riflettono inevitabilmente anche sull’organizzazione della vita quotidiana collettiva e individuale e sulla cultura influenzando così anche stili e modi del consumo alimentare. In questo contesto fino alla metà degli anni 80 si assiste ad un aumento dei consumi e ad un arricchimento squilibrato della razione calorica determinati proprio dall’aumentata produzione di alimenti e all’ incremento del potere di acquisto. Negli ultimi 20 anni si sono verificati nel modello alimentare italiano dei mutamenti qualitativi e quantitativi nei consumi di alimenti generati da un cambiamento delle abitudini di vita: con l’aumento degli impegni fuori casa e la diminuzione del tempo libero a disposizione, si sono rese necessarie delle modifiche nell’organizzazione della giornata alimentare; si è diffusa l’abitudine del fuori-pasto modificando gusti, valori, predilezioni, significati simbolici e l ‘importanza delle scansioni nell’ assunzione del cibo sia individuale che collettiva.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

alimenti
alimenti ipoallergenici
allergie
alterazione dell'allergenicità
antigeni
cibo
cytotest
ecologia clinica
etichetta
idiosincrasia
intolleranze
metodi convenzionali
metodi non convenzionali
patogenesi
prick test
prospettive
pseudo-allergia
reazioni ige-mediate
terapie
test

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi