Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La politica mediorientale di Aldo Moro [1969 - 1974]

La tesi prende in considerazioni i principali eventi avvenuti in medio oriente durante la permanenza di Aldo Moro al ministero degli esteri (tra il 1969 e il 1974) e gli atti con i quali egli li ha affrontati.
Molte sono le questioni di politica internazionale che subiscono una forte accelerazione durante la permanenza di Aldo Moro alla Farnesina, alcune di queste sono tutt’ora irrisolte e di grande attualità; Il neo atlantismo e i rapporti tra gli Stati Uniti d’America e l’Europa, soprattutto in relazione all’atteggiamento da tenere verso palestinesi ed israeliani; La politica energetica dell’Italia e la costante ricerca, da parte del nostro paese, di fonti energetiche da parte di partner sicuri ed affidabili, anche politicamente; le guerre ed i confronti armati tra i paesi arabi e lo stato ebraico con il corollario di attacchi terroristici e di azioni diplomatiche tese a mettere in salvo l’Italia da attacchi sul proprio territorio; la cooperazione internazionale, da sempre ritenuto il mezzo migliore per mantenere il legame tra le due sponde del mediterraneo ed anche considerata un antidoto alla soluzione militare troppo spesso prospettata da Stati Uniti e Gran Bretagna.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 Premessa La figura di Aldo Moro è stata molto studiata soprattutto per il suo ruolo di statista, per il suo contributo alla vita politica nazionale e internazionale, per l’elaborazione della formula del “compromesso storico” ed anche per il suo rapimento e la sua uccisione. In questa tesi si è cercato di mettere in luce un aspetto meno approfondito e vagliato della sua azione: il ruolo svolto in qualità di ministro degli Affari Esteri italiano nelle complesse vicende del pluriennale confronto tra paesi arabi e Israele, tra palestinesi ed israeliani, tra paesi arabi e Stati Uniti, ed infine tra questi ultimi e l’Europa in relazione alla questione energetica. Immediato è l’accostamento tra Aldo Moro ed Enrico Mattei, entrambi impegnati a mantenere buoni rapporti con i paesi arabi fornitori di petrolio in situazioni difficili, benché con approcci differenti nei riguardi della collocazione atlantica dell’Italia. Enrico Mattei è decisamente più determinato nello scontro con gli Stati Uniti di quanto non sia Aldo Moro che comunque questo scontro non riuscirà ad evitare.

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Marco Paganini Contatta »

Composta da 172 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5428 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.