Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il sistema dei controlli interni di tipo gestionale nelle pubbliche amministrazioni

La tesi esamina la disciplina dei controlli interni nelle pubbliche amministrazioni, con un riferimento particolare al controllo di gestione ed al suo ruolo all’interno del generale istituto dei controlli interni, certamente più orientato, rispetto al passato verso forme di controllo interno di tipo gestionale, evidentemente più aderenti all’attuale modello di pubblica amministrazione, un modello all’interno del quale la semplificazione amministrativa, la ricerca dell’efficacia, dell’efficienza e dell’economicità della sua azione diventano degli obiettivi primari della sua attività .
La tesi è articolata in due parti. La prima parte, costituita dai primi due capitoli, si propone di analizzare l’attuale conformazione dell’istituto dei controlli interni, conformazione che fino ai primi anni ’90 dello scorso secolo si presentava radicalmente diversa, e di leggerla all’interno del complessivo ripensamento dell’organizzazione e del funzionamento dell’attività generale della pubblica amministrazione.
La seconda parte, costituita dal terzo capitolo, analizza nello specifico la funzione e le fasi di implementazione di un sistema di controllo di gestione nelle pubbliche amministrazioni, mettendo in evidenza,oltre agli strumenti indispensabili per la sua corretta implementazione, anche il suo importante ruolo di guida all’interno del generale processo di governo di una pubblica amministrazione.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE Il sistema dei controlli rappresenta,nell’ambito della scienza amministrativa,uno dei temi maggiormente indagati e analizzati dalla dottrina,e il gran numero di scritti dedicati all’argomento è la testimonianza più evidente di quanto interesse abbia suscitato tale fenomeno tra gli studiosi del diritto amministrativo. Anche il sistema dei controlli, come altri istituti giuridici recentemente acquisiti dal nostro patrimonio giuridico-amministrativo, ha conosciuto una prima fase caratterizzata da deboli tentativi di innovazione,che hanno portato alla proliferazione di disposizioni settoriali istitutive di controlli interni per singole categorie di soggetti( i primi controlli interni di gestione sono stati introdotti per le università con la legge n. 168/1990) e una seconda fase di omogeneizzazione,tutt’ora ancora in corso,in cui si è avuta la creazione di norme di applicabilità generale dell’istituto attraverso anche la ricerca dell’uniformità degli aspetti e delle metodologie dell’azione amministrativa sottoposta a valutazione. Credo sia opportuno premettere come il riordino organizzativo e procedimentale dell’istituto dei controlli amministrativi si collochi all’interno di un più ampio processo di riforma che ha investito,a partire essenzialmente dagli anni ’90 del secolo scorso,le strutture pubbliche nel loro complesso e che si è posto come obiettivo di base e generale la semplificazione

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Claudio Capotorto Contatta »

Composta da 128 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7123 click dal 05/05/2006.

 

Consultata integralmente 23 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.