Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La lettura esaustiva nel modello dell'economia dell'arte: ''Three Studies for a Portrait of Isabel Rawsthorne'' di Francis Bacon

La seguente tesi presenta l'analisi interpretativa di due dipinti entrambi contemporanei.
Il primo è il trittico "Three Studies for a Portrait of Isabel Rawsthorne" (1965) ad opera di Francis Bacon ed il secondo è "Natura Morta con Bottiglie" (1945) di Giorgio Morandi.
Il metodo adottato nel corso delle due interpretazioni è il medesimo e nasce dall'Economia Industriale il cui obiettivo è la diffusione dell'arte.
L'Economia persegue questo scopo formulando un modello molto semplice e chiaro che esclude a priori e rifiuta ogni tipo di equivoco o allusione, in un campo come quello dell'arte, che pochi accanto agli artisti sembrano capaci di poter intendere.
L'Economia dell'Arte, rispetto alla cultura ufficiale, si avvale di una metodologia di lavoro che come tale è empirica e non astratta. Il riscontro pratico che si ricava nell'utilizzare il metodo della 'lettura esaustiva' è il risultato dell'applicazione, in merito ad una specifica opera, di tre presupposti fondamentali su cui il modello appunto si fonda: 1) L'arte è conoscenza. 2) Il significato conoscitivo radicato nel testo è oggettivo. 3) L'esclusione di ogni tipo di nozione metatestuale.
Accanto ai tre assunti fanno seguito ulteriori conseguenze basilari che consentono all'arte di elevarsi a concetto universale - l'Arte è una e comprende opere di ogni genere e periodo -.
L'arte è un bene sociale prezioso a cui la collettività destina ingenti risorse economiche; io sono una comune fruitrice, pressoché priva di nozioni specialistiche e sono riuscita ciò nonostante, a dimostrare empiricamente come l'arte sia una forma di conoscenza e come nel trittico di Francis Bacon sia contenuta una storia, o meglio due storie.
Il metodo della 'lettura esaustiva' desidera cioè, prima di tutto informare ed educare il fruitore sulla possibilità e sull'opportunità di un nuovo uso dell'arte: non è più quindi la 'Storia dell'Arte' in cui è indispensabile l'appoggio agli specialisti ma neppure il 'sollievo emozionale' fine a se stesso.
Il bisogno d'arte del comune fruitore va prima di tutto riconosciuto e poi appagato e per fare questo è necessario l'utilizzo di un metodo concreto che con rigore conduca a dei risultati e benefici altrettanto concreti.
E' di questo che mi sono occupata e di cui il mio lavoro tratta.


Mostra/Nascondi contenuto.
5 INTRODUZIONE LA NATURA DELL'ARTE Quante volte ci è venuto in mente di chiederci: Che cos'è l'Arte? Probabilmente poche. La gente comune, che 'non se ne intende', vede l'arte come un concetto astratto, 'imprendibile' perché è il prodotto di un uomo che, nonostante sia come loro, si chiama artista e come tale è dotato di una più spiccata sensibilità e di una maggiore capacità espressiva. L'aspetto vero, profondo dell'arte, se ne sta al riparo dal pubblico così detto di massa, al quale non resta che vivere l'arte come un 'sogno', una specie di vita parallela che lo allontana per un po' da quella reale costretto a vivere quotidianamente, in cui si sente obbligato a fare ciò che non vuole o a lottare per idee nelle quali non crede. L'arte come fuga dalla realtà può essere sostituita o accompagnata anche da un altro tipo di concezione: l'arte come cultura, come Storia dell'Arte, dove riconoscere un Giotto da un Simone Martini è motivo di sfoggio o soddisfazione... L'arte quindi come descrizione tecnico-formale in cui i volumi, le proporzioni, i colori, il tipo di pennellate sono i temi principali che dominano le conversazioni e che permettono, a chi più se ne intende, di fare confronti, parallelismi, associazioni. L'Arte, come si vedrà, non è niente di tutto questo. Per ciò che riguarda la prima accezione sull'arte, si constaterà quanto il 'sogno', l'evasione, più che la possibilità vera e propria di una vita parallela sentita dal fruitore, sia invece un'occasione in più per conoscere ciò che accade nel mondo, tra gli esseri umani; per conoscersi meglio e trasformare se stessi. L'arte, in tutte le sue forme (letteratura, pittura, musica, teatro, cinema) rappresenta per ciascuno di noi una sfida, un veicolo potentissimo per approfondire ciò che abbiamo avuto modo di intuire o sperimentare e così ritrovarci; oppure un mezzo per scoprire e conoscere nuove cose, nuovi aspetti della vita, nuove necessità. E' questa la potenza dell'Arte, con la A maiuscola, della quale purtroppo nessuno e neppure la scuola o gli specialisti in genere, ci ha mai parlato. Questi ultimi hanno scritto e parlato di arte, ma nella seconda accezione, cioè come Storia dell'Arte. Indubbiamente anche la Storia dell'Arte ha un suo significato e utilità così come i telegiornali e i giornali che ci tengono informati su ciò che accade nel mondo; ma un conto è ricevere informazioni da fonti esterne ed un altro è conoscere personalmente. IL METODO DELLA LETTURA ESAUSTIVA: UNA BREVE PRESENTAZIONE E' la conoscenza, il presupposto fondamentale dal quale si parte per l'applicazione del modello della lettura esaustiva nell'ottica dell'economia industriale. L'arte, in qualsiasi forma sia sviluppata e a qualsiasi genere appartenga, contiene sempre un messaggio, una storia interpretabile come un frammento di vita nostro che non ci può non interessare o lasciare in disparte. Come tale, il senso contenuto nel testo artistico, (che si sviluppa entro una trama ben

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Francesca Giraudi Contatta »

Composta da 58 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2410 click dal 05/05/2006.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.