Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Modi e temi della scrittura collettiva nella narrativa italiana contemporanea

la mia tesi parte dalla concezione di morte dell'autore portata aventi negli anni sessanta dai post-strutturalisti e prosegue con una critica nei cofronti di questa analizzando all'interno del genere giallo gli esperimenti contemporanei di scrittura collettiva, esempio di come in realtà si sia andati verso una moltiplicazione degli autori e non verso la morte;è morto l'autore "borghese"come unico genio e proprietario dell'opera;da qui l'analisi della logica del copyleft,forma alternativa al tradizionale copyright.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione: dalla “morte dell’autore” alla scrittura collettiva Nel 1968 veniva pubblicato un saggio di Roland Barthes intitolato “la morte dell’autore”; appena un anno dopo usciva “che cos’è un autore” di Michel Foucault. Entrambi gli studiosi facevano parte del movimento post- strutturalista e in quegli anni decretavano appunto la morte dell’autore e contemporaneamente sottolineavano la nuova libertà del lettore nei confronti del testo. “un testo è fatto di scritture molteplici, provenienti da scritture diverse e che intrattengono reciprocamente rapporti di dialogo, parodia o contestazione. Esiste un luogo però in cui tale molteplicità si riunisce e tale luogo non è l’autore bensì il lettore: il lettore è lo spazio in cui si inscrivono, senza che nessuna vada perduta, tutte le citazioni di cui è fatta la scrittura, l’unità di un testo non sta nella sua origine, ma nella sua destinazione…prezzo della nascita del lettore non può essere che la morte dell’autore” Eppure ho osservato che, soprattutto negli ultimi anni, un fenomeno ha cominciato a farsi strada specialmente in Italia, tanto da risultare impossibile ignorarlo: sto parlando della scrittura collettiva. Grazie in particolar modo ad un gruppo di scrittori dei primi anni novanta, il Luther

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Egle Mugno Contatta »

Composta da 75 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2572 click dal 17/07/2006.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.