Skip to content

Il Brand nell'era di Internet

Informazioni tesi

  Autore: Maria Rosaria Tramontano
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2004-05
  Università: Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia e gestione aziendale cv in Marketing e Comunicazione
  Relatore: Roberta Sebastiani
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 120

In un mercato maturo, affollato ed esteso, come quello contemporaneo, caratterizzato da una domanda iperframmentata ed ipervolubile e da un’offerta basata sul fenomeno del “me too” (dove ogni bene di consumo è riproducibile e clonabile), l’impresa ha l’obbligo di abbattere il muro dell’omogeneizzazione e dell’appiattimento, pena la sua stessa sopravvivenza.
L’unico fronte sul quale è ancora possibile fare la differenza ed articolare la distinzione è quello della marca. E’ l’identità della marca, se forte ed unica, soggetta ad un costante processo di manutenzione ed implementazione, a rendere improponibile qualsiasi tentativo di duplicazione.
La marca è intesa, sempre più, come esperienza per il consumatore moderno, più che come strumento di differenziazione sul mercato, cessa di essere semplice depositaria di benefit tangibili e performance oggettive ed estende il suo dominio all’area delle passioni, dei sentimenti, delle sensibilità, degli ideali e dei valori.
Sono proprio le nuove tecnologie digitali, Internet in primis, che, grazie alla loro forza interattiva, sono in grado di potenziare l’immaterialità della marca, la sua consistenza intangibile. Per questo diviene essenziale approfondire le logiche di gestione, volte a sviluppare competenze e capacità di attivazione della marca, di sperimentazione dei suoi contenuti e delle sue applicazioni, di ampliamento del suo raggio, nonché di ulteriore sviluppo del suo valore.
La marca, dunque, non solo identifica, orienta, garantisce, ma comunica, esprime, personalizza, facilita il contatto, crea relazioni e commitment.
Ma cosa succede quando la marca si trasferisce in Rete, diventando una vera e propria "cyberbrand"? Come un brand deve operare in una realtà in cui il Web rappresenta un importante ambiente comunicativo e relazionale? Come si costruisce e come si gestisce un e-brand? Come una marca può essere valorizzata nel mondo virtuale?
Sono queste le domande a cui si è cercato di dare una risposta con questo lavoro, gli interrogativi che hanno ispirato l’analisi.
Il lavoro si divide in tre grandi macroaree (la marca, il mezzo Internet e l’e-brand), ponendosi come obiettivo quello di capire come Internet, con le sue peculiarità e qualità distintive, è in grado di influire sul brand, sulla sua gestione da parte dell’impresa, e sulla sua valutazione complessiva all’interno dell’attuale contesto sociale ed economico.
La prima parte concerne, quindi, la nozione di brand. Sembrava doveroso aprire una relazione sull’e-brand con considerazioni di carattere generale sul concetto di marca, tenendo conto anche del fatto che, spesso, ci si imbatte in definizioni e caratterizzazioni alquanto differenti. Solo a seguito di un tale processo di univocità ci si poteva addentrare in tematiche più specifiche, relative al suo ingresso all’interno del cyberspace.
L’approccio utilizzato per introdurre e per introdursi all’interno del mondo del brand è stato quello di presentarlo come un essere assolutamente vivente, quasi umano, descrivendolo innanzitutto nelle sue caratteristiche fisiche, fino ad arrivare al suo “lavoro”, ai suoi compiti nel contesto attuale.
Più precisamente, si è partiti con l’individuazione della fisicità del brand, la sua Visual Identity, vale a dire l’identità visuale con cui esso si presenta al mondo, una sorta di “carta di identità” della marca che le permette di essere visivamente individuabile, riconoscibile ed identificabile. A questo proposito, si è posta un’attenzione particolare ad elementi di fondamentale importanza quali il nome, che rappresenta la componente verbale del brand, il logo che ne rappresenta il suo aspetto, la sua componente fisica, ed il prodotto che ne legittima l’esistenza.
La marca, poi, proprio perchè soggetto vivente, ha un suo background, un suo patrimonio culturale sedimentato che le consente di essere e di divenire. Quello della marca è un mondo che ha una storia ed una cultura, una tradizione, una lingua, un’estetica, degli stilemi e dei valori. La sua identità deve essere la risultante di un processo consapevole, coerente con il suo passato, continuo nella sua storia, e fedele all’immagine ed ai valori dell’impresa che le ha dato la vita e che ne caratterizza lo sviluppo. Elementi dai quali è impossibile prescindere, in quanto costituiscono il codice genetico del brand, le basi della sua identità, del suo carattere, della sua immagine, del suo modo di relazionarsi; insomma, costituiscono l’essenza del suo essere e la sua attitudine evolutiva.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE V INTRODUZIONE In un mercato maturo, affollato ed esteso, come quello contemporaneo, caratterizzato da una domanda iperframmentata ed ipervolubile e da un’offerta basata sul fenomeno del “me too” (dove ogni bene di consumo è riproducibile e clonabile), l’impresa ha l’obbligo di abbattere il muro dell’omogeneizzazione e dell’appiattimento, pena la sua stessa sopravvivenza. L’unico fronte sul quale è ancora possibile fare la differenza ed articolare la distinzione è quello della marca. E’ l’identità della marca, se forte ed unica, soggetta ad un costante processo di manutenzione ed implementazione, a rendere improponibile qualsiasi tentativo di duplicazione. La marca è intesa, sempre più, come esperienza per il consumatore moderno, più che come strumento di differenziazione sul mercato, cessa di essere semplice depositaria di benefit tangibili e performance oggettive ed estende il suo dominio all’area delle passioni, dei sentimenti, delle sensibilità, degli ideali e dei valori. Sono proprio le nuove tecnologie digitali, Internet in primis, che, grazie alla loro forza interattiva, sono in grado di potenziare l’immaterialità della marca, la sua consistenza intangibile. Per questo diviene essenziale approfondire le logiche di gestione, volte a sviluppare competenze e capacità di attivazione della marca, di sperimentazione dei suoi contenuti e delle sue applicazioni, di ampliamento del suo raggio, nonché di ulteriore sviluppo del suo valore. La marca, dunque, non solo identifica, orienta, garantisce, ma comunica, esprime, personalizza, facilita il contatto, crea relazioni e commitment. Ma cosa succede quando la marca si trasferisce in Rete, diventando una vera e propria "cyberbrand"? Come un brand deve operare in una realtà in cui il Web rappresenta un importante ambiente comunicativo e relazionale? Come si costruisce e come si gestisce un e- brand? Come una marca può essere valorizzata nel mondo virtuale? Sono queste le domande a cui si è cercato di dare una risposta con questo lavoro, gli interrogativi che hanno ispirato l’analisi. Il lavoro si divide in tre grandi macroaree (la marca, il mezzo Internet e l’e-brand), ponendosi come obiettivo quello di capire come Internet, con le sue peculiarità e qualità

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

brand
community
comunicazione
e-brand
e-branding
internet
internet communication mix
marca
marca digitale
marketspace
on-line
sito
web

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi