Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Crisi delle Imprese: Diagnosi, Gestione, Risanamento. Caso Volare Group

Di fronte al dilagare ormai incessante delle crisi d’impresa, la presente tesi nasce dalla volontà di dare una sistemazione organica al fenomeno in questione, indagandone la complessa dinamica, le cause sottostanti e la molteplicità dei fattori determinanti nel processo di diagnosi e nell’analisi delle alternative per il suo superamento. L’azienda è analizzata nella sua concezione sistemica, dal carattere dinamico, complesso e aperto, inserita in una realtà ambientale incerta e mutevole con la quale è chiamata a stabilire una fittissima rete di legami a carattere continuativo. Durante il suo ciclo di vita essa può incorrere in situazioni di squilibrio, imputabili all’azione delle variabili esterne o a causa di inefficienze operative del management che determinano il lento o progressivo deteriorarsi della situazione economica, finanziaria e patrimoniale e spesso il degenerare nel tanto temuto stato di crisi. L’analisi di bilancio, attraverso un’opportuna riclassificazione delle voci dello Stato Patrimoniale e del Conto Economico, costituisce un valido strumento per la rilevazione “quantitativa” di risultati intermedi volti ad evidenziare situazioni di criticità e di debolezza all’interno della struttura reddituale, finanziaria e patrimoniale, causa di disfunzioni e di squilibri in atto all’interno dell’azienda. L’accertamento dei sintomi della crisi e delle cause primarie alla base del processo degenerativo costituisce il presupposto per una valutazione attenta della gravità della “malattia” e della sua potenziale reversibilità che consente un’analisi comparativa delle alternative possibili alla gestione. Proprio in riferimento alla reale sussistenza delle condizioni atte a risanare e a rilanciare l’attività aziendale verrà attuato il processo di turnaroud, in caso invece di non ricuperabilità o sanabilità dello stato di crisi si procederà alla cessione totale o in blocco o ancora alla liquidazione di singoli elementi di patrimonio. La crisi delle imprese ha ricevuto un’attenzione particolare anche da parte del legislatore, la normativa delle procedure concorsuali appare risalente nel tempo con l’entrata in vigore del R.d. n. 267 / 42 meglio nota come Legge Fallimentare e la legge Prodi del ‘79 che ha introdotto nell’ordinamento italiano un’ulteriore procedura concorsuale di natura amministrativa, sottoposta poi a completa revisione con il d.lgs. n. 270 / 99, con il d.l. 347/ 03 e con il decreto”Volare” del 2004. Il completo riordino della disciplina concorsuale è avvenuto solo nel dicembre 2005, una rivoluzione copernicana, molto attesa volta a svecchiare un impianto normativo ancora disciplinato dalla Legge del 1942. Emblematica della crisi d’impresa è la vicenda della compagnia aerea Volare Group S.p.A., un dissesto annunciato nei quattro anni di attività del vettore, ma resosi manifesto alla fine del 2004 e oggi di nuovo presente alla cronaca per la sua cessione avvenuta, in un turbinio di polemiche, proprio il 17 marzo 2006 alla compagnia di bandiera Alitalia, risultata aggiudicataria della gara per la vendita del Complesso aziendale.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 Introduzione Il presente lavoro nasce dalla volontà di analizzare una tematica di grande interesse economico, quale la crisi delle imprese, una realtà che nell’ultimo decennio ha assunto una notevole rilevanza, a seguito dei dissesti di alcune grandi aziende del mercato capitalistico ed imprenditoriale, i cui effetti dannosi si sono riverberati nel mondo dell’economia e della finanza. Il fenomeno si presenta poliedrico e denso di sfaccettature proprio per la complessità dei molteplici fattori intervenienti che rendono difficoltosa la comprensione e l’analisi di una realtà così multiforme. Lo scopo principale di questo lavoro è fornire un quadro completo della crisi e un impianto metodologico per il processo di diagnosi e per l’impostazione di un percorso di risanamento e di superamento delle stesse, con riferimento anche alla normativa delle procedure concorsuali e alle disposizioni che il legislatore ha posto per la disciplina dell’insolvenza. Sulla base di tali presupposti, nel primo capitolo si effettua un’analisi della concezione sistemica dell’azienda, analizzando quelle che sono le condizioni di normale operatività della stessa, intesa quale “istituto economico destinato a perdurare nel tempo”, con finalità che non si esauriscono su un piano meramente economico. Esso appare come un sistema “perennemente turbato” che tende al raggiungimento di un equilibrio mai statico ed è inserito in una realtà ambientale mutevole e dinamica, con la quale è chiamata ad intessere una fitta rete di legami interdipendenti e reciproci che ne condizionano la stabilità e gli

Tesi di Laurea

Facoltà: Sociologia

Autore: Federica Cacciaconti Contatta »

Composta da 212 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7828 click dal 11/05/2006.

 

Consultata integralmente 23 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.