Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Angiogenesi terapeutica nelle patologie cardiovascolari

Il termine “angiogenesi terapeutica” è stato proposto per la prima volta nel 1993 da
Hockey et al. per descrivere interventi diretti ad indurre la crescita di vasi sanguigni in aree di ipovascolarizzazione. La tesi ha lo scopo di descrivere i vari trial eseguiti e valutare le varie possibilità di ricerca per verificare la possibilità di utilizzo di questo processo di angiogenesi.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 Angiogenesi terapeutica nelle patologie cardiovascolari Introduzione Il termine “angiogenesi terapeutica” è stato proposto per la prima volta nel 1993 da Hockel et al. (1) per descrivere interventi diretti ad indurre la crescita di vasi sanguigni in aree di ipovascolarizzazione. Da allora l’angiogenesi è stata identificata nell’utilizzo di fattori di crescita o nell’induzione di proteine angiogeniche per incrementare il flusso ematico di tessuti ischemici. Responsabili di più di 5 milioni di decessi ogni anno, le malattie cardiovascolari rappresentano la causa principale di morte in Europa. Metà dei decessi avvenuti nei Paesi UE nel 2002 sono imputabili a queste patologie. E, nell'80% dei casi, questi decessi sono la conseguenza di attacco cardiaco o infarto.

Tesi di Laurea

Facoltà: Farmacia

Autore: Luisa Messano Contatta »

Composta da 79 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1739 click dal 19/05/2006.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.