Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Multiculturalismo ed interetnicità nell'opera di Hédi Bouraoui

Parlare di multiculturalismo ed interetnicità è oggi un tema troppo spesso abusato e forse non abbastanza analizzato. Nella mia tesi ho voluto scavare a fondo il significato nascosto dei termini, attraverso l'analisi del vissuto e dell'opera di un autore contemporaneo plurigraduato, ma che in Italia è poco o quasi del tutto sconosciuto: Hédi Bouraoui. Sono stata fortunata nel conoscere il suo pensiero e la sua, non solo per la sua originalità ma anche per la sua briosa ed affascinante scrittura. Racconta la realtà ma con poeticità profonda e sentita (é uno scrittore e docente universitario canadese ma di origini tunisine), metafore originalissime ed una musicalità nella scrittura veramente sorprendente.
Il primo capitolo della tesi analizza i due termini sopra citati nel contesto politico, storico e sociale del Canada (luogo del multiculturalismo per eccellenza); nel secondo capitolo ho voluto analizzare il vissuto dell’autore, la sua personalità mettendo in risalto la sua coerenza tra pensiero e vita. Il terzo capitolo infine analizza uno dei suoi ultimi romanzi “Ainsi parle la tour CN", pubblicato nel 1999, che a mio avviso rappresenta la migliore espressione del suo pensiero.
Infatti, l’opera racchiude in sé un universo fatto profumi, suoni, immagini e colori più disparati intimamente vissuti dall'autore e che riproducono in miniatura l’eterno dissidio della società in cui vive.
Ma l'autore va altre la realtà per abbracciare l’universalità e l’umanità totale. È la vita a scorrere fra le pagine di questo romanzo, la vita di piccoli uomini alla ricerca di un posto al sole nella grande metropoli globalizzata, in cui si nasconde un dissidio antico ed allo stesso tempo attuale. L’io deve lottare e scegliere ogni giorno se rimanere se stesso conservando le proprie radici e la propria specificità culturale o mischiarsi alla folla dimenticado se stesso.
Vi chiederete allora quale sia la soluzione proposta dall'autore per sopravvivere? Ecco: Lo Spirito Orignale!! Per scoprire qual'è il messaggio che l'autore vuole dare vi invito a leggere attentamente questa tesi e vi garantisco che non sarà stata per voi una perdita di tempo ma un arricchimento interiore ed un viaggio entusismante nei meandri profondi in cui le culture si incontrano, si confrontano di fondono.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE MULTICULTURALISMO ED INTERCULTURALISMO: VIVERE L’ALTERITÁ Nessuna cultura può sopravvivere se pretende di escludere le altre (Gandhi) Sovente si sente parlare indifferentemente di interculturalismo e multiculturalismo, ma questi termini, molto spesso confusi tra loro, sviluppano correnti di pensiero piuttosto diverse. Con il termine multiculturalismo si intende la convivenza all’interno di uno stesso paese, nazione e perfino quartiere, di gruppi etnici diversi fra loro, che formano entità chiuse che difficilmente “si confrontano” e “si incontrano”. Esistono diversi tipi di multiculturalismo ciascuno dei quali con sfumature diverse. Marco Martiniello ne distingue di tre tipi 1 : • multiculturalismo soft; riguarda l’attenzione e l’amore verso gli oggetti esotici come abiti, statuette, stili di vita e cibi. • multiculturalismo hard; consiste in un’utopia, capace di rimettere in questione la concezione classica di identità nazionale, arrivando all’estrema

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere Moderne

Autore: Chiara Stimola Contatta »

Composta da 31 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3054 click dal 07/06/2006.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.