Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La bancarotta fraudolenta impropria alla luce delle modifiche introdotte dal D.lgs n. 61/02

Tesi di laurea aorientate sulle problematiche della bancarotta fraudolenta cd. "impropria" o societaria. Nell'elaborato vengono analizzati i problemi causati dall'art. 223 comma 2 n. 1 l.f. prima della riforma e dopo la riforma in particolare l'indroduzione di un nesso di causalità e le interpretazioni della locuzione "per effetto di operazioni dolose". Analisi approfondita delle peculiarità del reato.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 CAPITOLO PRIMO Profili introduttivi La necessità di una riforma del diritto penale societario è divenuta, negli ultimi anni, sempre più pressante, soprattutto in merito ad alcune fattispecie di reati che consentivano, grazie ad una formulazione imprecisa, un ampio ed assai criticato spazio di manovra punitivo. Oltre a questa esigenza di sicura importanza, sembra essere stato avviato un processo di riscrittura dei reati fallimentari per attualizzare la legge fallimentare alle nuove fattispecie di reati societari e alle diverse realtà di impresa. Questi riflessi possono essere osservati analizzando le nuove previsioni dettate dal D.lgs. n°61 del 2002 che, nella parte di esso in cui riforma alcuni articoli della legge fallimentare, tenta di far luce su numerosi dibatti giurisprudenziali e dottrinali sorti in questa materia. Sempre più evidente, infatti, è sorta l’esigenza di creare una disciplina

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Massimo Mondonico Contatta »

Composta da 203 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4469 click dal 07/06/2006.

 

Consultata integralmente 21 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.