Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Espressione e regolazione dei geni Transient Receptor Potential Vanilloid 1 e 2 (TRPV1 e 2) nel glioma umano

I gliomi sono i più comuni tumori maligni del sistema nervoso centrale (CNS) nell’uomo e sono particolarmente difficili da trattare a causa della loro elevata malignità ed invasività, angiogenesi, inibizione delle risposte immunitarie e mancanza di una terapia efficace. Studi precedenti hanno suggerito che il comportamento aggressivo potrebbe essere il risultato della presenza di specifici patterns recettoriali che regolano la proliferazione cellulare, l’angiogenesi, la migrazione e la sopravvivenza cellulare, la cui espressione è modulata nel microambiente neurale. I recettori vanilloidi formano un sottogruppo distinto di canali cationici non selettivi (Transient Receptor Potential; TRP), che mediano molte risposte cellulari, come la proliferazione, l’angiogenesi e l’apoptosi: TRPV1 e TRPV2 sono canali ionici attivati da acidi, protoni extracellulari, alte temperature e tossine di piante, che giocano un ruolo molto importante nella percezione del dolore. L’espressione dei recettori vanilloidi non è ristretta solo ai neuroni sensoriali, ma è stata trovata anche in molti nuclei cerebrali e in tessuti non neuronali quali i cheratinociti dell’epidermide, l’urotelio della vescica ed il muscolo liscio, il fegato, i granulociti polimorfonucleati e i timociti, i macrofagi, i mastociti e le cellule dell’epitelio delle vie respiratorie. Lo studio dell’espressione dei recettori TRPV nei tumori è di particolare interesse, in quanto è stato dimostrato che i pattern di espressione differiscono tra i tessuti normali e i tessuti tumorali
Lo scopo della presente tesi è stato quello di studiare qualitativamente l’espressione dei recettori TRPV in linee cellulari di glioblastoma e di studiare a livello di mRNA e di proteina l’espressione dei recettori TRPV1 e TRPV2 in tessuti di glioblastoma a diverso grado di sviluppo tumorale, utilizzando biopsie di cervello umano.

Mostra/Nascondi contenuto.
8 CARATTERISTICHE GENERALI DEL GLIOMA I gliomi sono i più comuni tumori maligni del sistema nervoso centrale (CNS) nell’uomo e sono particolarmente difficili da trattare a causa della loro elevata malignità ed invasività, angiogenesi, inibizione delle risposte immunitarie e mancanza di una terapia efficace. Tra i gliomi, il glioblastoma multiforme (GBM) è il più comune e il più aggressivo, poiché presenta particolare tendenza all’invasione e alla proliferazione. Con lo sviluppo di nuove conoscenze nell’ambito della biologia molecolare di questi tumori sono stati fatti negli ultimi 10 anni notevoli passi avanti nella comprensione dell’oncogenesi, dell’invasione, e della proliferazione del glioma. Attualmente i gliomi sono classificati in diversi gradi in base al tipo e alla morfologia delle cellule che costituiscono il tumore, in base al livello di proliferazione endoteliale e di necrosi associate al tumore. Questo sistema fornisce uno schema di classificazione

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze e Tecnologie

Autore: Giacomo Canesin Contatta »

Composta da 152 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2549 click dal 08/06/2006.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.