Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Da "Quasi gol" a "E'Gol! E'Gol! E'Gol". La Radio-Telecronaca calcistica in Italia da Nicolò Carosio ai canali tematici

La storia della radio-telecronaca calcistica in Italia, dalle origini del Calcio ad oggi, nell'epoca delle Pay Tv e dei Canali Tematici. Un percorso storico, sociologico, durante il quale i grandi maestri della radio-telecronaca italiana forniranno, con il loro esempio, spunti di riflessione per indagare la realtà moderna della telecronaca, nella quale la competenza giornalistica sta lasciando prgressivamante spazio alla passione calcistica, rappresentata dal Telecronista Tifoso, figura divenuta ormai familiare presso il grande pubblico, in grado di rappresentare, in tempo reale, la passione di un pubblico abbonato che segue da casa le vicende della propria squadra del cuore

Mostra/Nascondi contenuto.
2 PREMESSA Da “Quasi gol” a “E’ gol! E’ gol! E’ gol!” è un titolo che si presta a diverse interpretazioni. Se, da un lato, sembra rappresentare l’evoluzione di un’azione di gioco, che si conclude in gol dopo aver sciupato una favorevole occasione, dall’altro indica un percorso, che coinvolge circa settant’anni di giornalismo sportivo italiano. Si tratta di una forma nuova di giornalismo, che per la prima volta abbandona le colonne dei quotidiani, e si sposta dietro ad un microfono, il nuovo mezzo attraverso il quale raccontare, rigorosamente in diretta, le emozioni del calcio; in diretta e non più dopo, seduti comodamente dietro una scrivania, quando lo spettacolo è terminato e si ha tempo a disposizione per riflettere su quanto accaduto in campo e raccontarlo dalle colonne di un quotidiano. L’idea che guiderà questo lavoro sarà questa, descrivere le fasi dell’evoluzione del commento calcistico e di tutto ciò che lo riguarda, con un approccio storico, sociologico e, nello stesso tempo, tecnico e linguistico, per comprendere come il successo del gioco del calcio sia stato in grado trascinare dietro di se fenomeni di sport e costume, che al pallone legano le loro fortune e la loro sopravvivenza. Parlare di calcio, con particolare riferimento al nostro Paese, significherà riferirsi ad un fenomeno sociale, importato dall’Inghilterra, destinato, agli esordi, ad essere praticato negli ambienti nobili della società, che scavalcherà ben presto le recinzioni delle grandi ville per spostarsi nelle strade, sui prati di periferia, ad alimentare rivalità, favorire la nascita delle prime squadre, accrescere la loro voglia di misurarsi, che si concretizzerà con l’organizzazione dei primi Campionati. L’analisi sociologica si rivelerà uno strumento prezioso, con il contributo di professionisti, che hanno raccolto, nei loro testi,

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Alessandro Serra Contatta »

Composta da 329 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3973 click dal 05/07/2006.

 

Consultata integralmente 16 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.