Skip to content

Sviluppo di metodi in flusso per la determinazione di traccianti ambientali in matrici reali

Informazioni tesi

  Autore: Ombretta Largiuni
  Tipo: Tesi di Dottorato
Dottorato in Dottorato di ricerca in Scienze Ambientali
Anno: 2002
Docente/Relatore: Giovanni Prof. Piccardi
Correlatore: MarcoProf. Mascini
Istituito da: Università degli Studi di Firenze
Dipartimento: Dipartimento di Sanità Pubblica e Chimica Analitic
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 209

La ricerca si è rivolta allo sviluppo di metodiche in flusso per la determinazione di traccianti ambientali in campioni reali provenienti sia da aree fortemente antropizzate (città di Firenze) e mediamente antropizzate (Appennino, Alpi) che da aree remote (continente antartico).
Nell’ambito dello studio delle fonti principali dell’aerosol atmosferico in vari ecosistemi, sono stati considerati parametri chimici usati come traccianti ambientali (fonte fotochimica e fonte crostale).
In un primo momento sono stati affrontati H2O2 e HCHO, traccianti di origine fotochimica. In particolare è stato sviluppato un metodo spettrofluorimetrico per la determinazione di HCHO anche a concentrazioni inferiori a 1 g/l.
In seguito sono stati messi a punto un metodo spettrofluorimetrico per la determinazione dell’Al ed un metodo spettrofotometrico per la determinazione del Fe, tuttora in via di ottimizzazione.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 1-INTRODUZIONE Questa ricerca è volta allo sviluppo di metodiche in flusso per la determinazione di traccianti ambientali in campioni reali provenienti sia da aree fortemente antropizzate (città di Firenze) e mediamente antropizzate (Alpi ed Appennini), che da aree remote (continente antartico). Per la posizione geografica, le caratteristiche fisiche, la distanza dalle fonti di inquinamento e la quasi totale assenza di perturbazioni antropiche, l’Antartide costituisce un luogo privilegiato per la conoscenza globale del pianeta. Le calotte glaciali antartiche rappresentano la maggiore concentrazione di acqua dolce del mondo e regolano da circa 15 milioni di anni il bilancio termico della Terra, costituendo la sorgente fredda del sistema termodinamico globale. L’Antartide esercita quindi una profonda influenza sul clima dell’emisfero meridionale e globale, sulla circolazione atmosferica, sulla temperatura e la circolazione profonda degli oceani, interferendo indirettamente con tutti gli ecosistemi marini e terrestri. Le calotte glaciali (ice sheet) della Groenlandia e soprattutto dell’Antartide sono veri e propri archivi naturali del clima poiché conservano le originali caratteristiche chimico-fisiche dell’aerosol atmosferico memorizzato nelle precipitazioni nevose accumulatesi anno dopo anno (Lorius and Oeschger, 1994). Attraverso il loro esame è possibile ricostruire le condizioni climatiche per le epoche passate, i cambiamenti della composizione atmosferica e i bilanci di massa delle calotte antartiche. Nei ghiacci sono conservate inoltre polveri di eruzioni vulcaniche vicine e lontane, particelle di origine terrestre (pollini, sostanze inquinanti, ricadute di esplosioni nucleari, ecc.) ed extraterrestre (es. meteoriti). Mediante perforazioni sono stati studiati i mutamenti avvenuti nel corso degli ultimi 500.000 anni, evidenziando la stretta interdipendenza tra variazioni di temperatura e variazioni dei così detti “gas serra” (CO 2 e CH 4 ) e della circolazione atmosferica, a sua volta connessa con la circolazione oceanica. Tutte queste informazioni, unite a quelle ottenibili da altri settori di ricerca (geologia, biologia, ecc.), permettono di procedere nella comprensione dei meccanismi delle glaciazioni e, più in generale, dei cambiamenti climatici che hanno caratterizzato la storia recente del pianeta.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

acqua ossigenata
aerosol atmosferico
alluminio
antartide
continuous flow analysis
ferro
flow-injection analysis
formaldeide
ghiaccio
metodi di analisi
neve
pioggia
tensioattivi

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi