Skip to content

La Corporate Governance per imprese ad alta leva finanziaria, peculiarità nel rapporto azionisti-creditori

Informazioni tesi

  Autore: Riccardo Cases
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2004-05
  Università: Politecnico di Milano
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria gestionale
  Relatore: Marco Giorgino
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 186

E’ facilmente constatabile che nella realtà aziendale i soggetti agiscono in condizioni di incertezza, vista l’informazione non perfetta circa gli andamenti delle variabili interne ed esterne dell’impresa.

Tale situazione di “incertezza” deriva sia dalla mutevolezza e complessità dell’ambiente, sia dalla condizione di razionalità limitata dei soggetti stessi.

A causa di tali condizioni, nel momento di stipulare un qualunque tipo di contratto, le variabili che influiscono sull’incertezza tra le due controparti assumono una rilevanza non marginale.

I meccanismi di Corporate Governance dovrebbero, almeno in linea teorica, prevenire e tentare di correggere ex-ante tutte le possibili forme di contrasto tra le controparti[...]In senso stretto, il termine CG è solito riferirsi al sistema di strumenti e meccanismi da porre in essere affinché gli azionisti non coinvolti nella gestione possano valutare l’operato dei soggetti amministratori al fine di proteggere il proprio investimento, ovvero in maniera da favorire l’allineamento degli interessi del soggetto economico con quelli degli azionisti.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Sommario 1 Sommario L’impresa, nella sua accezione più allargata se non altro, rappresenta il punto di convergenza di molteplici interessi. Anche per questo la sua esistenza non ha importanza solo dal punto di vista privatistico, ma anche pubblicistico. La possibilità di instaurare un insieme di relazioni tra le varie classi di portatori di interessi è perciò un fatto positivo e creatore di valore. L’impresa diviene quindi un punto d’incontro. Il vantaggio della cooperazione, al fine della creazione di valore destinato a tutti i partecipanti, deve tuttavia essere considerato insieme ad una caratteristica insita nella natura umana: il raggiungimento dei propri interessi. Ammettere, perciò, che l’impresa sia il fulcro intorno al quale si crea cooperazione tra le varie classi di interessi, significa anche prevedere la possibilità che tali interessi entrino in conflitto tra loro per la gestione del potere. Il conflitto di interessi non porta mai alla creazione di nuovo valore, ma anzi al sostenimento di una serie di costi a carico spesso delle parti contrattualmente meno potenti. Il raggiungimento del potere all’interno dell’organizzazione aziendale è l’obiettivo che accomuna tutti gli stakeholders dell’impresa. La proprietà, i dipendenti, le organizzazioni sindacali, l’autorità tributaria, i finanziatori esterni, i clienti, i fornitori: queste sono solo alcune delle classi che convergono nella gestione dell’attività e che, inevitabilmente, entrano in conflitto al fine di raggiungere il maggior livello possibile di potere e garantirsi il più alto valore aziendale. La gestione strategica e operativa dell’attività viene distribuita tra i singoli gruppi di stakeholders in relazione alle diverse forme e dimensioni che l’azienda può assumere. Mentre, infatti, in una piccola impresa la gestione del potere spetta all’imprenditore-proprietario, in quanto questi è colui che rischia ed è quindi la persona maggiormente motivata alla creazione del profitto, in una impresa di più grandi dimensioni la distribuzione del potere risulta essere la conseguenza dei conflitti tra i diversi gruppi di portatori di interesse. Lo scopo di questo studio è l’analisi degli specifici conflitti di potere che nascono nelle Società per Azioni che ricorrono all’indebitamento, tra i detentori dei diritti di proprietà (gli azionisti) e i detentori dei diritti di credito (cioè i finanziatori esterni). La ricerca è anche finalizzata ad esaminare fino a che punto i conflitti di potere possono intensificarsi, con particolare attenzione al caso in cui l’impresa si trovi in situazione di crisi finanziaria o insolvenza. Quando la singola impresa o l’intero gruppo entra in crisi, i flussi di cassa derivanti dalla gestione ordinaria (operativa) non sono più sufficienti a rimborsare debiti ed interessi ed il valore di mercato del debito, in presenza di un’equity ormai azzerato, supera quello delle attività.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

azionisti
bancarotta
codice di autodiciplina
contrasti
corporate governance
creditori
dissesto finanziario
enron
frode
frodi societarie
governo d'impresa
jensen
leva finanziaria
leverage
meckling
sistema di controllo interno

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi