Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Pubblicità di giocattoli: tecniche di rappresentazione e influenza sui bambini

Lo studio sarà diviso in due parti, una prima parte dedicata alle influenze delle pubblicità di giocattoli sui bambini ed una seconda parte dove vengono mostrate quali sono le tecniche di rappresentazione dei bambini nelle suddette pubblicità.
Il primo capitolo affronterà dal punto di vista della Social Cognitive Theory di Bandura lo sviluppo cognitivo del bambino, la teoria verrà esposta in tutte le sue parti dedicando una parte più amplia alle Vicarious capabilities, competenze umane all’interno delle quali è contenuto il modello tramite il quale le persone apprendono : observational learning. Il secondo capitolo della tesi è invece dedicato ad analizzare le differenze presenti nelle pubblicità che hanno come target i maschi le femmine o entrambi i sessi.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione “Pubblicità di giocattoli: tecniche di rappresentazione e influenza sui bambini”, il titolo di questa tesi riassume quello di cui questo studio si andrà ad occupare. Lo studio sarà diviso in due parti, una prima parte dedicata alle influenze delle pubblicità di giocattoli sui bambini ed una seconda parte dove vengono mostrate quali sono le tecniche di rappresentazione dei bambini nelle suddette pubblicità. Il primo capitolo affronterà dal punto di vista della Social Cognitive Theory di Bandura lo sviluppo cognitivo del bambino, la teoria verrà esposta in tutte le sue parti dedicando una parte più amplia alle Vicarious capabilities, competenze umane all’interno delle quali è contenuto il modello tramite il quale le persone apprendono : observational learning. Infatti, A. Bandura sostiene che “il comportamento è influenzato dall’osservazione di vari modelli che gli individui tentano di imitare.” Risulterà quindi evidente, in primo luogo, quanto i modelli siano importanti nella formazione dei bambini, e inoltre quanto il comportamento sociale e determinati livelli di aggressività possano venir manipolati da un certo tipo di pubblicità. I bambini infatti, secondo A: Bandura “hanno difficoltà nel distinguere aspetti rilevanti da quelli che non lo sono, e a mantenere l’attenzione sugli eventi abbastanza a lungo da acquisire informazioni sufficienti e prestano maggiore attenzione a modelli di comportamento accompagnati da suoni e colori” è quindi facile capire quale effetto, una pubblicità accuratamente studiata, potrà sortire su un bambino. Inoltre Bandura sostiene che “I bambini sono facilmente stimolati dalla reazioni emotive di altri: il vedere una persona che reagisce in un certo modo ad alcune condizioni, produce in chi osserva un’attivazione che stimola le emozioni”. Le situazioni fittizie e gli atteggiamenti esageratamente positivi mostrati nelle pubblicità potrebbero quindi fornire agli osservatori più giovani, un’idea distorta della realtà, rendere apprezzabile ciò che in realtà non lo è e portare all’imitazione di modelli preparati appositamente predisposti. La diffusione dei media, ed in particolare quella dello mezzo televisivo, ha fatto in modo che, soprattutto negli ultimi decenni, i bambini siano bombardati da modelli diversi che, non sempre, possono essere definiti positivi. Mostreremo infatti come i bambini possono essere influenzati dalle pubblicità tramite l’esposizione di due 3

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Sara De Cuppis Contatta »

Composta da 79 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7207 click dal 19/07/2006.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.