Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Verso una mobilità sostenibile: le auto ecologiche

Parlando dell'inquinamento, come problematica etico-sociale, ho cercato di mettere in luce i principali responsabili del peggioramento ambientale che stiamo vivendo e alcune delle possibili soluzioni sotenibili.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 V. Introduzione Nel corso di uno stage redazionale presso la rivista per consumatori “Spendere Meglio” di Bellinzona, ho avuto occasione di confrontarmi con il delicato tema dell’inquinamento prodotto da autoveicoli. All’inizio della mia esperienza mi sono imbattuto in un articolo di giornale che parlava delle quaranta auto più ecologiche presenti sul mercato. Da lì è nato il mio interesse per l’argomento e la motivazione ad approfondirlo. Successivamente ho individuato l’etica sociale come la disciplina più idonea per inquadrare il mio elaborato. Questa materia tocca argomenti di rilevanza sociale proprio come la tutela del nostro ambiente e della salute della popolazione. Parlando dell’inquinamento ho cercato di mettere in luce i principali responsabili del peggioramento ambientale che stiamo vivendo. La maggior parte delle informazioni raccolte provengono da internet e solo alcune fanno riferimento a dei testi pubblicati. Non a caso il maggior numero di informazioni da raccogliere sono disponibili in rete. Il servizio informativo è offerto sia da organi pubblici, come il dipartimento cantonale del territorio nel Canton Ticino, sia da enti privati come Greenpeace. Affrontando il tema è stato difficile rimanere obiettivi per l’intero percorso svolto senza dare un’opinione soggettiva a riguardo. Altrettanto impegnativo è stato non cadere nei soliti luoghi comuni radicati nei pensieri di molti autori di testi in internet. In generale ho cercato di lanciare un messaggio basandomi sui fatti. Purtroppo alcuni dati statistici non sono molto recenti. Ho comunque raccolto le ultime informazioni messe a disposizione dagli organi competenti. Anche se datati di un paio di anni esprimono ugualmente un significato importante di un quadro generale. Voglio infine ringraziare la professoressa Stefania Bertolini per avermi aiutato durante l’elaborazione di questa tesi; il signor Rolando Bernardi e il signor Giorgio Ghielmini per aver rilasciato le due interviste presenti nel capitolo 5; il signor Matteo Cheda per avermi permesso di svolgere lo stage in redazione dal quale ho preso lo spunto per la redazione del presente memoriale.

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Guido Gusberti Contatta »

Composta da 38 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3266 click dal 20/07/2006.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.