Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

MVV Energie AG, un caso di successo nel mercato dei servizi energetici

Il presente lavoro consiste in un’analisi delle recenti iniziative e delle prestazioni economico finanziarie di un’impresa multiutility tedesca, attiva principalmente nel settore energetico: MVV Energie AG.
In particolare si intende esaminare la possibilità di un’utility locale di crescere mantenendo buone prestazioni economico finanziarie e rispettando gli obblighi di servizio pubblico.
L’impresa in questione presente caratteristiche paragonabili a quelle di molte utilities italiane che erogano servizi energetici. MVV Energie è, infatti, proprietaria di una propria rete di distribuzione ed è l’operatore dominante nella sua area di origine: la città e i dintorni di Mannheim, nell’ovest della Germania. Inoltre, nonostante si tratti di un’azienda quotata, la quota di maggioranza della sua proprietà è detenuta dall’amministrazione locale di Mannheim. Perciò, il caso, caratterizzato da un importante percorso di crescita, è un esempio interessante in quanto potenzialmente ricco di implicazioni e suggerimenti per le utilities italiane.
Lo studio della crescita dell’impresa, con particolare riferimento ai servizi pubblici locali, rappresenta una relativa novità in quanto l’economia dell’impresa è tradizionalmente attenta ai settori non regolati. In Germania, MVV Energie rappresenta un caso rilevante in quanto, come verrà descritto, contrasta con l’orientamento predominante del settore negli ultimi anni che ha privilegiato l’integrazione verticale delle municipalizzate di distribuzione all’interno delle grandi utilities di generazione.
L’organizzazione del settore elettrico e del gas negli ultimi anni è stata caratterizzata da importanti cambiamenti. La liberalizzazione ha introdotto la competizione nelle attività di generazione e vendita al dettaglio di energia, ha ridotto i prezzi e messo in discussione il ruolo di molti operatori del settore dell’energia. Contemporaneamente sono state abolite molte norme potenzialmente anti-competitive e i monopoli legali presenti in molti Paesi europei. Ciò rappresenta per le imprese e i manager del settore nuove opportunità in senso geografico e in nuovi business: nel nuovo contesto qualunque operatore può decidere di costruire un impianto di generazione senza vincoli geografici o di entrare come venditore o intermediario in qualsiasi mercato europeo ritenuto interessante.
Per un’impresa di distribuzione di servizi energetici, come MVV Energie AG, l’impatto di questi cambiamenti significa la separazione delle attività di gestione della rete dalle attività di vendita e, contemporaneamente, l’opportunità di erogare i propri servizi al di fuori del tradizionale territorio coperto dalla rete di proprietà. Allo stesso tempo, tuttavia, è necessario affrontare la concorrenza di venditori esterni di elettricità e gas sul proprio bacino d’utenza.
Il management dell’impresa è, quindi, stato in grado di disegnare e perseguire con successo un impegnativo percorso di crescita pur operando all’interno di un contesto turbolento, la più grande trasformazione mai affrontata dal settore dell’energia.
La tesi sostenuta è che questa strategia di crescita ben risponda ad un modello teorico basato sull’impiego delle risorse e sulla ricerca e sfruttamento di economie scala e multiprodotto. In questo modo è possibile fornire una spiegazione argomentata delle buone performance evidenziate da MVV Energie AG.

Mostra/Nascondi contenuto.
F. Tanasini - MVV Energie: un caso di successo nel mercato dei servizi energetici 6 CAPITOLO 1 Introduzione Il presente lavoro consiste in un’analisi delle recenti iniziative e delle prestazioni economico finanziarie di un’impresa multiutility tedesca, attiva principalmente nel settore energetico: MVV Energie AG. In particolare si intende esaminare la possibilità di un’utility locale di crescere mantenendo buone prestazioni economico finanziarie e rispettando gli obblighi di servizio pubblico. L’impresa in questione presente caratteristiche paragonabili a quelle di molte utilities italiane che erogano servizi energetici. MVV Energie è, infatti, proprietaria di una propria rete di distribuzione ed è l’operatore dominante nella sua area di origine: la città e i dintorni di Mannheim, nell’ovest della Germania. Inoltre, nonostante si tratti di un’azienda quotata, la quota di maggioranza della sua proprietà è detenuta dall’amministrazione locale di Mannheim. Perciò, il caso, caratterizzato da un importante percorso di crescita, è un esempio interessante in quanto potenzialmente ricco di implicazioni e suggerimenti per le utilities italiane. Lo studio della crescita dell’impresa, con particolare riferimento ai servizi pubblici locali, rappresenta una relativa novità in quanto l’economia dell’impresa è tradizionalmente attenta ai settori non regolati. In Germania, MVV Energie rappresenta un caso rilevante in quanto, come verrà descritto, contrasta con l’orientamento predominante del settore negli ultimi anni che ha privilegiato l’integrazione verticale delle municipalizzate di distribuzione all’interno delle grandi utilities di generazione. L’organizzazione del settore elettrico e del gas negli ultimi anni è stata caratterizzata da importanti cambiamenti. La liberalizzazione ha introdotto la competizione nelle attività di generazione e vendita al dettaglio di energia, ha ridotto i prezzi e messo in discussione il ruolo di molti operatori del settore dell’energia. Contemporaneamente sono state abolite molte norme potenzialmente anti-competitive e i monopoli legali presenti in molti Paesi europei. Ciò rappresenta per le imprese e i manager del settore nuove opportunità in senso geografico e in nuovi business: nel nuovo contesto qualunque operatore può decidere di costruire un impianto di generazione senza vincoli geografici o di entrare come venditore o intermediario in qualsiasi mercato europeo ritenuto interessante. Le privatizzazioni e le quotazioni in borsa di diversi operatori del settore energetico offrono ulteriori opportunità:

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Francesco Tanasini Contatta »

Composta da 173 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1031 click dal 31/07/2006.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.