Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il ricorso gerarchico

Ricorsi amministrativi, ricorso gerarchico , silenzio della P.A. sul ricorso , termine di 90 giorni , decisione tardiva, censure di merito , Legge 1034/1971, D.P.R. 1199/1971 e Legge TAR sono alcuni dei temi piu' importanti analizzati e approfonditi in questo lavoro di tesi.

Mostra/Nascondi contenuto.
10 Il ricorso gerarchico è solo uno dei mezzi di contestazione in via amministrativa che l’ordinamento ha previsto a disposizione del cittadino, per la diretta impugnazione degli atti emanati dalla Pubblica Amministrazione: questi particolari mezzi di gravame sono i ricorsi amministrativi. Essi sono delle istanze rivolte dai soggetti interessati ad una Pubblica Amministrazione, per ottenere tutela di situazioni giuridiche soggettive che si assumono lese da un provvedimento o da un comportamento amministrativo, ed il giudizio che innescano si sviluppa lungo un percorso, per così dire, alternativo rispetto al normale iter costituito dal procedimento giurisdizionale, cioè quello che si svolge innanzi al Tribunale Amministrativo Regionale. Caratteristiche fondamentali dei ricorsi amministrativi sono la necessaria esistenza di un interesse diretto, cioè personale, ed attuale del ricorrente, che può essere morale o materiale, ed il fatto che possono essere esperiti sia per tutelare interessi legittimi che diritti soggettivi, questi ultimi nei casi in cui ricorre la competenza del giudice amministrativo. Essi hanno un fine tendenzialmente giustiziale di possibile ripristino della situazione che si lamenta lesa, con il lodevole

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Nicoletta Ricci Contatta »

Composta da 101 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6324 click dal 03/08/2006.

 

Consultata integralmente 20 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.