Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Ottimizzazione dei moti d'assetto di un veicolo spaziale

Le procedure di ottimizzazione per un dato sistema sono uno degli obiettivi principali delle scienze ingegneristiche.
Nel campo aerospaziale a maggior ragione, dati gli elevati costi di realizzazione delle missioni spaziali, queste procedure sono in continua evoluzione in modo da permettere miglioramenti sia per quanto riguarda i costi che le prestazioni.
In questo quadro si inserisce questa tesi che ha lo scopo di presentare le tecniche basilari per l’ottimizzazione dei moti d’assetto di un veicolo spaziale.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione Le procedure di ottimizzazione per un dato sistema sono uno degli obiettivi principali delle scienze ingegneristiche. Nel campo aerospaziale a maggior ragione, dati gli elevati costi di realizzazione delle missioni spaziali, queste procedure sono in continua evoluzione in modo da permettere miglioramenti sia per quanto riguarda i costi che le prestazioni. In questo quadro si inserisce questa tesi che ha lo scopo di presentare le tecniche basilari per l’ottimizzazione dei moti d’assetto di un veicolo spaziale. Per fare ciò è necessario prima di tutto introdurre le metodologie con cui l’assetto di un veicolo spaziale viene determinato, dalla rappresentazione di questo nei sistemi inerziale e corpo, passando per le equazioni del moto che ne determinano lo stato, i dispositivi che ne controllano la posizione per giungere alle manovre che il veicolo può realizzare per cambiare o mantenere stabile il proprio assetto. La struttura e lo scopo di questa tesi ripercorrono quindi, proprio questo “viaggio”, in modo tale da dare una visione più generale possibile sullo stato del veicolo spaziale per quanto riguarda il suo assetto e per introdurre infine il modello matematico su cui si basa la teoria del controllo ottimo per le manovre d’assetto.

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Francesco Di Matteo Contatta »

Composta da 126 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 880 click dal 31/08/2006.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.