Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il traffico degli esseri umani e L'articolo 18 del testo unico dell'Immigrazione. Aspetti giuridici e sociali

Ho trattato il trafficking e lo smuggling che sono i due sottofenomeni in cui viene definito il più generale traffico degli esseri umani. Oltre ad analizzare entrambi i fenomeni, dal punto di vista storico, giuridico e sociale ho trattato l'articolo 18 del T.U.dell'immigrazione che introdusse il permesso di soggiorno per protezione sociale da concedere alle persone coinvolte in simili traffici. Infine ho analizzato l'applicazione effettiva di tale articolo 18 documentando l'attività in una casa di seconda accoglienza per donne che stanno per ottenere il permesso di soggiorno per protezione sociale.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Questo studio è dedicato al fenomeno della tratta di esseri umani. Con tale espressione si designano due tipi di fenomeni: il trafficking in human beings e lo smuggling of migrant. Il trafficking si sostanzia nello sfruttamento economico, sessuale o lavorativo della persona costretta o indotta a migrare attraverso l'inganno, le minacce e la violenza. Lo smuggling of migrant si concretizza nell'atto di aiutare l'ingresso illegale dei migranti nei paesi di destinazione o di transito. I 2 fenomeni, oggetto dell’analisi contenuta nel primo capitolo, si differenziano essenzialmente per l’elemento consensuale presente nello smuggling e per l’aspetto fortemente coercitivo del trafficking. Entrambi hanno una matrice comune: la presenza della criminalità organizzata nel più ampio fenomeno delle migrazioni. Trafficking e smuggling sono molto diversi tra loro poichè i soggetti che si rivolgono agli smugglers sono gruppi di aspiranti emigranti che acquistano servizi di trasporto illegali per entrare nel nostro territorio nazionale; mentre i soggetti trafficati sono gruppi di persone che vengono truffati, raggirati e deportati da un paese all'altro per essere successivamente immessi nel mercato della prostituzione o del lavoro nero. Tali fenomeni possono però arrivare a sovrapporsi perché spesso persone che acquistano servizi illegali per espatriare vengono poi, una volta arrivate a destinazione, costrette a gravi forme di sfruttamento. In questi ultimi anni è cresciuto il numero di persone migranti che attraversano il nostro paese per recarsi nel Nord-Europa o che lo designano come meta per attuare il proprio progetto migratorio. I fattori scatenanti il desiderio di migrazione sono molti, primi fra tutti la fame e la guerra. Inoltre, i cambiamenti politici repentini verificatisi in molti paesi dell’Europa dell’Est a partire dagli anni 90 hanno contribuito a diffondere negli animi delle persone dell'Europa orientale un senso di instabilità e di assenza di prospettive per il futuro. La globalizzazione ha reso tutto più a portata di mano, accorciando le distanze fisiche e facendo passare informazioni spesso distorte circa le condizioni di vita nell'Europa occidentale. Il traffico degli esseri umani si alimenta di tali processi migratori in atto in diverse zone del mondo. Infatti, il numero di persone desiderose di attuare un progetto migratorio è tale da attirare l’attenzione delle mafie che si inseriscono al fine di organizzare, gestire ed attuare quest’ultimo. Per capire le connessioni tra mafia e traffico degli esseri umani mi sono rivolta all'associazione "Libera", che cerca di combattere la prepotenza delle mafie. Dalle informazioni ottenute da Carlo Andorlini, membro di tale associazione, è emerso che si tratta di un'attività che frutta alla criminalità organizzata dai 7 ai 13 miliardi di dollari l'anno, un’attività meno rischiosa rispetto ai traffici illegali di stupefacenti e di armi, per la maggiore facilità di trasporto della "merce-uomo".

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Maria Rosa Brunetti Contatta »

Composta da 226 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4723 click dal 31/08/2006.

 

Consultata integralmente 16 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.