Skip to content

Un cinema della nostalgia. La trilogia americana di Sergio Leone

Informazioni tesi

  Autore: Roberto Donati
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2002-03
  Università: Università degli Studi di Siena
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Lettere moderne
  Relatore: Andrea Martini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 366

La tesi intende, da una parte, coronare un intero percorso di studi ma anche progetti e passioni improntati allo spettacolo e allo spettacolo cinematografico in particolare e, dall’altra, affrontare una scommessa che ha il sapore della chimera: analizzare compiutamente il cinema di Sergio Leone. Un cinema che ha affascinato, incantato, emozionato già alcune generazioni e ha messo alla prova strumenti e capacità di analisi di molti studiosi all’opera dei quali, pur affiancandovi la mia passione personale, mi sono in parte affidato. Si tratta di un cinema caratterizzato da una forte componente realistico/spettacolare e da un evidente desiderio di coniugare il ‘vero’ con il limbo magico del mito seguendo la strada dell’epos più puro e sincero. Che il regista, i temi e la sua “fanciullesca” poesia siano alla base del mio interesse sarà dunque evidente fin dalle premesse biografiche trattate in maniera non convenzionale e forse poco accademica: ma l’intento non è mai stato quello di produrre una sterile e infantile agiografia né quello di voler andare a tutti i costi controcorrente. È che, come succederebbe con molti altri registi, parlare di Leone ha implicato, nel mio caso, fare anche un notevole sforzo di sottrazione, ovvero porsi di fronte al suo cinema anche con l’ottica contraria o con quella dello studioso distaccato, nel tentativo di essere più imparziale, più obiettivo e, di conseguenza, più concreto possibile. Seguendo inconsciamente il metodo induttivo di Leone, che nel concepimento di un film partiva da una singola idea messa a fuoco e poi allargava sempre di più il raggio d’azione, anche io, dopo innumerevoli altri progetti abbozzati e scartati, sono dunque partito con l’intenzione di circoscrivere all’interno dell’universo cinematografico del regista il tema della nostalgia. Motivo che si è poi arricchito inevitabilmente dei riverberi derivanti da altri temi ad esso connessi, come quelli della memoria, del dolore, della malinconia. La volontà, quindi, di riconnettere tutte le opere già di per sé omogenee attraverso varie linee guida ha obbligato l’assunzione di una analisi precisa e improntata alla rivelazione/rilevazione del filo rosso del sentimento della nostalgia ma aperta a tutti gli stimoli atti a gettare luce sulle complessità del cinema di Leone. La tesi si è proposta quindi di esplorare l’universo cinematografico leoniano sia dal punto di vista storico sia - soprattutto direi - dal punto di vista critico. Da una parte ho cercato di rinnovare il discorso su Leone rilevando l’importanza della sua opera cinematografica attraverso una visione priva, se possibile, di pregiudizi e di vincoli critico-dogmatici, dall’altra mi sono rifatto agli studi e alle interpretazioni già fornite da altri esperti, studiosi, competenti nel tentativo di confrontare ipotesi discordanti ma fertili e di verificare opinioni non correnti ma stimolanti. Lo scopo ultimo è stato ovviamente quello di arricchire l’analisi delle opere prese in considerazione in maniera più dettagliata, ovvero la cosiddetta trilogia americana, e le varie dinamiche storico-cinematografiche concernenti, non già nella vana ricerca della esaustività ma per dare peso alle voci di diverso genere che nel passato presente e in quello remoto hanno a loro modo affrontato e cercato di illustrare l’argomento.
Per ottenere simile risultato ho fatto ricorso, pur cercando di non appesantire troppo l’elaborato, a vere e proprie estrapolazioni dalle sceneggiature dei film di Leone e a un’intervista inedita con un importante collaboratore, Sergio Donati, suo sceneggiatore di fiducia. In generale, tuttavia, per difficoltà tecniche implicite e a volte insormontabili ma anche per l’ambiguità e la ricchezza delle immagini di Leone - che per la loro alta funzione simbolica darebbero vita ogni volta a interi corpus separati - ho preferito mantenermi nell’ambito di un’analisi più globalmente teorica, dove però il generale e il particolare si riflettessero rendendo possibile rintracciare echi e corrispondenze nei singoli film o addirittura in singole sequenze, se non in dettagli e simboli.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione 4 - Introduzione - Il cinema è il più bel trenino elettrico che sia mai stato inventato. (Orson Welles) La presente tesi intende, da una parte, coronare un intero percorso di studi ma anche progetti e passioni improntati allo spettacolo e allo spettacolo cinematografico in particolare e, dall’altra, affrontare una scommessa che ha il sapore della chimera: analizzare compiutamente il cinema di Sergio Leone. Un cinema che ha affascinato, incantato, emozionato già alcune generazioni ed ha messo alla prova strumenti e capacità di analisi di molti studiosi all’opera dei quali, pur affiancandovi la mia passione personale, mi sono in parte affidato.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

c'era una volta
cinema-cinema
donati
fiaba
mito
sergio leone
spettacolo
western

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi