Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il corporate governance delle banche italiane

Partendo da un'analisi dei modelli corporative in cui si verifica la separazione tra proprietà e controllo (public company, modelli a forte partecipazione bancaria, gruppi piramidali), ho poi analizzato il dibattito in esame nella fattispecie delle banche italiane, evoluzione, privatizzazione e ruolo delle fondazioni bancarie.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE Le problematiche di corporate governance assumono particolare rilevanza nelle situazioni aziendali in cui si verifica la separazione tra propriet� e controllo. All�interno della dottrina vi sono differenti concezioni in riferimento al termine corporate governance. In senso ampio, il termine � da riferirsi all�intero sistema di diritti, processi e controlli istituiti internamente ed esternamente nei confronti della gestione di un�azienda al fine di salvaguardare gli interessi di tutti gli stakeholders. Secondo tale prospettiva, propria dei sostenitori del cosiddetto stakeholders model, � opportuno tenere in considerazione anche le relazioni esistenti con altri soggetti potenziali portatori d�interesse. In senso stretto, il termine corporate governance, a cui faremo riferimento, � da intendersi, sulla base della Commissione Cadbury, come �il sistema attraverso il quale le aziende sono dirette e controllate�; secondo una definizione pi� dettagliata, rappresenta �l�insieme di regole e istituzioni volte a conciliare interessi di imprenditori e di investitori al fine di assicurare che il controllo delle imprese sia allocato con efficienza�, ovvero sia esercitato dai soggetti pi� idonei. Un concetto, strettamente collegato, e forse implicitamente sottinteso, a quello del corporate governance, � il corporate control, vale a dire il potere d�indirizzo e di gestione sulle attivit� d�impresa, per esercitare il quale, il soggetto

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Simona Cartaccia Contatta »

Composta da 209 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9386 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 22 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.