Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

United Colors of Spot. Emozioni e significati veicolati dal colore negli spot televisivi.

L’obiettivo del nostro lavoro è un'indagine sul rapporto tra gli spot pubblicitari e i loro colori; in altre parole, cercheremo di rispondere alla domanda: perché gli spot pubblicitari utilizzano determinati colori per la promozione di determinati prodotti? L’ipotesi di ricerca da cui partiamo è la seguente: l’utilizzo di determinati colori all’interno degli spot è una strategia espressiva che contribuisce alla valorizzazione dell’oggetto pubblicizzato.
Il nostro interesse riguarda la duplice valenza comunicativa del colore nella pubblicità, che allo stesso tempo è in grado di trasmettere al pubblico emozioni e significati; per questa ragione, siamo partiti da una disamina delle teorie che riguardano il colore, appartenenti alle prospettive disciplinari della psicologia, della semiotica e dell’antropologia.
Successivamente, ci siamo occupati delle tecniche del marketing che hanno attinto a queste teorie e che fanno leva su strategie cromatiche finalizzate alla valorizzazione di un certo prodotto o di una certa azienda: queste strategie sfruttano le emozioni che il colore è in grado di comunicare (con riferimento alla psicologia), nonché i suoi significati, universali e non (ambito della prospettiva semiotica e di quella antropologica).
Il marketing, infatti, dagli anni Cinquanta ha iniziato ad utilizzare consapevolmente le potenzialità comunicative del colore servendosi di ricerche, sia di natura psicologica, sia di natura semiotica, finalizzate alla comprensione di come i consumatori reagiscano a determinati colori in relazione a specifici settori di mercato. Le indicazioni che derivano da queste analisi trovano applicazioni pratiche in molti ambiti del marketing, sia di prodotto, sia istituzionale (che riguarda l’azienda): le strategie cromatiche più rilevanti riguardano i colori del prodotto, della sua confezione, dei punti vendita, del marchio, degli elementi dell’Immagine Coordinata aziendale e di tutte le forme della comunicazione, dalla promozione delle vendite alle pubbliche relazioni, dal marketing diretto alla vendita personale e soprattutto i colori della pubblicità.
Per quanto riguarda la comunicazione pubblicitaria, il colore è uno strumento efficace per stimolare i bisogni e i desideri dei consumatori, in quanto si configura come un linguaggio immediato, suggestivo e che in parte agisce a livello inconscio, superando gli atteggiamenti di difesa che di norma le persone hanno di fronte alla pubblicità. Verifichiamo queste affermazioni attraverso l’analisi di quattro spot televisivi che utilizzano strategie cromatiche diverse, finalizzate in ogni caso alla valorizzazione dell’identità dei prodotti pubblicizzati: esaminiamo, dal punto di vista psicologico e da quello linguistico e simbolico, gli spot televisivi dello smacchiatore Vanish Oxi Action Gel, del conto bancario on line Conto Arancio, delle Mezzelune Auricchio e della linea di televisori LCD Bravia di Sony.
In ogni caso, tutto il nostro lavoro è disseminato di case hystories colorate, in quanto anche nella spiegazione del ruolo che il colore assume nelle prospettive della psicologia, della semiotica e dell’antropologia, ci siamo avvalsi di esempi concreti, anche visivi: non ci limitiamo ad una mera descrizione di ciò che studiosi e tecnici hanno affermato nel corso del tempo riguardo al colore, ma ne cerchiamo continuamente le applicazioni pratiche nelle strategie di marketing reali, in particolare nelle strategie pubblicitarie.

Mostra/Nascondi contenuto.
I INTRODUZIONE L’obiettivo del nostro lavoro è un'indagine sul rapporto tra gli spot pubblicitari e i loro colori; in altre parole, cercheremo di rispondere alla domanda: perché gli spot pubblicitari utilizzano determinati colori per la promozione di determinati prodotti? L’ipotesi di ricerca da cui partiamo è la seguente: l’utilizzo di determinati colori all’interno degli spot è una strategia espressiva che contribuisce alla valorizzazione dell’oggetto pubblicizzato. Il nostro interesse riguarda la duplice valenza comunicativa del colore nella pubblicità, che allo stesso tempo è in grado di trasmettere al pubblico emozioni e significati; per questa ragione, siamo partiti da una disamina delle teorie che riguardano il colore, appartenenti alle prospettive disciplinari della psicologia, della semiotica e dell’antropologia. Successivamente, ci siamo occupati delle tecniche del marketing che hanno attinto a queste teorie e che fanno leva su strategie cromatiche finalizzate alla valorizzazione di un certo prodotto o di una certa azienda: queste strategie sfruttano le emozioni che il colore è in grado di comunicare (con riferimento alla psicologia), nonché i suoi significati, universali e non (ambito della prospettiva semiotica e di quella antropologica). Il marketing, infatti, dagli anni Cinquanta ha iniziato ad utilizzare consapevolmente le potenzialità comunicative del colore servendosi di ricerche, sia di natura psicologica, sia di natura semiotica, finalizzate alla comprensione di come i consumatori reagiscano a determinati colori in relazione a specifici settori di mercato. Le indicazioni che derivano da

Tesi di Laurea

Facoltà: Sociologia

Autore: Erminia Torre Contatta »

Composta da 297 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 11049 click dal 07/09/2006.

 

Consultata integralmente 40 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.