Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Afasia - Trattamento logopedico in paziente affetto da afasia motoria

Sono state date molte definizioni del termine "linguaggio", a volte anche diverse l'una dall'altra: questo perché il linguaggio, per la sua complessità, può essere studiato da numerosi punti di vista, tutti di pari importanza.
Considerando solo l'aspetto fonetico della parola, alcuni linguisti hanno definito il linguaggio come una serie di suoni prodotti dagli organi fonatori e percepiti dall'organo uditivo. Altri ritengono primario l'aspetto semantico, considerando come elemento più importante del linguaggio la significatività che può essere comunicata anche senza il suono.
Per il grammatico, il linguaggio è prima di tutto una serie di forme, radici e terminazioni grammaticali. Per il critico letterario, il linguaggio è una serie di parole disposte in modo da produrre un effetto logico o armonioso. Per il lessicografo, il linguaggio è fondamentalmente una lista di parole, ciascuna con le proprie derivazioni, la propria storia e i propri significati. Per l'uomo comune il linguaggio è lo strumento principale che gli serve, senza averne coscienza, per comunicare con i propri simili.
Naturalmente queste definizioni parziali sono tutte esatte. Ma appunto per questo risulta che il linguaggio è qualcosa di più di uno qualunque di questi fattori.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 "Da che cosa dipendiamo, noi esseri umani, in ultima istanza? Dipendiamo dalle nostre parole. Siamo sospesi nel linguaggio. Il nostro compito consiste nel comunicare agli altri esperienze e idee." (Niels Bohr, intervista di A.Petersen). Introduzione. ono state date molte definizioni del termine "linguaggio", a volte anche diverse l'una dall'altra: questo perché il linguaggio, per la sua complessità, può essere studiato da numerosi punti di vista, tutti di pari importanza. Considerando solo l'aspetto fonetico della parola, alcuni linguisti hanno definito il linguaggio come una serie di suoni prodotti dagli organi fonatori e percepiti dall'organo uditivo. Altri ritengono primario l'aspetto semantico, considerando come elemento più importante del linguaggio la significatività che può essere comunicata anche senza il suono. Per il grammatico, il linguaggio è prima di tutto una serie di forme, radici e terminazioni grammaticali. S

Tesi di Laurea

Facoltà: Medicina e Chirurgia

Autore: Maria Pia Cicchetti Contatta »

Composta da 124 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 12628 click dal 08/09/2006.

 

Consultata integralmente 21 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.