Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Norme internazionali e giudizio di costituzionalità

Il presente lavoro si propone di rintracciare metodi e autorità per un'effettiva tutela dei diritti fondamentali della persona quali si sono venuti qualificando negli ultimi duecento anni e con particolare attenzione ai c.d. diritti di terza e quarta generazione, come, ad es., quelli inereti allo statuto del concepito o alle nuove tipologie familiari caldeggiate dalle istituzioni europee. La ricerca prende l'avvio dall'esegessi delle norme che la nostra Carta costituzionale dedica ai diritti umani nonchè alla sua vocazione intrenazionalistica ma, soprattutto, a come questi due valori si siano inverati nella giurisprudenza della Corte costituuzionale.
Sulla scorta delle incessanti sollecitazioni che al nostro ordinamento provengonmo dalla UE e dalle oramai copiose Carte internazionali dedicate ai diritti dell'uomo, il lavoro prosegue, poi, nella sua parte più autenticamente dedicata alla ricerca, indagando sui vari sistemi -tanto interni quanto internazionali- in grado di assicurare un'effettiva tutela giurisdizionale ai diritti fondamentali e proponendo quelli che appaionio i meglio rispondenti all'esigenza, invero di difficoltosa ancorchè possibile realizzazione, di coniugare una tutela effettiva con l'interdipendenza, tanto giuridica quanto economica e sociale, degli ordinamenti statali, che appare come il tratto più marcato ma anche l'obbiettivo più ambizioso dei nostri anni.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 CAPITOLO I I DIRITTI DELL’UOMO TRA COSTITUZIONE E COMUNITÀ INTERNAZIONALE * * * SOMMARIO: 1. La dignità dell’uomo baricentro ideale del progetto costituzionale.- 2. La proiezione verso l’esterno dei valori fondanti dell’ordinamento italiano: la vocazione internazionalistica della Costituzione.- 3. La difesa dagli attacchi interni: la Corte costituzionale suprema custode dei valori espressi in Costituzione.- 4. Un “precedente” significativo: l’esperienza greca. – 5. L’Unione Europea fra trattato e costituzione. Il già ed il non ancora: alla ricerca di un difficile equilibrio tra la logica della separazione e quella dell’integrazione. 1. La dignità dell’ uomo baricentro ideale del progetto costituzionale É frequente nella manualistica l’affermazione che le costituzioni si dividono in programmatiche e di bilancio, a seconda che rispetto all’ordinamento precedente intendano porsi in rottura o in continuità 1 . Così intendendo, la Costituzione 1 La letteratura in merito è vastissima, si vedano, per tutti, MARTINES, Diritto costituzionale, X ed., Milano 2000, pag. 184; ZAGREBELSKY, Manuale di diritto costituzionale, I, Il sistema delle fonti del diritto, Torino 1987, pag. 109; con particolare riferimento ai tratti distintivi tra le costituzioni di stampo liberale e quelle proprie dello stato sociale MORTATI, Corso di lezioni di diritto costituzionale e comparato, Roma 1959, pag. 66 ss.; CARETTI-DE SIERVO, Istituzioni di diritto pubblico, IV ed., Torino 2000, pag. 94 ss.

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Joseph Tassone Contatta »

Composta da 169 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1401 click dal 12/09/2006.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.