Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il prodotto crocieristico: ieri, oggi e domani. Analisi, proposte e prospettive

Il turismo è un settore di servizi. Il suo prodotto principale è la vacanza composta da vari elementi distintivi. Il successo del pacchetto dipende infatti dalla loro giusta combinazione. Essa dipende soprattutto dalle esigenze attuali del mercato. Il ramo con maggiore prospettiva nel settore è la crociera. Avvolte la nave di crociera viene denominata una “città galleggiante”. Il motivo è che gli elementi di base che la compongono sono trasporto, mare ed albergo, mentre la varietà sono le destinazioni. Questo rende la crociera preferibile rispetto altri servizi turistici spesso influenzati dalla stagione.

Mostra/Nascondi contenuto.
Siamo nel terzo millennio. Come passano gli anni cambiano anche gli abitudini della gente. Nel secolo scorso si è osservato un progresso industriale galoppante che ha contribuito lo sviluppo delle economie di molti stati nel mondo. Riguarda la produzione di massa, dove ogni prodotto ha la sua forma, grandezza e colore. La cosa comune che hanno dei prodotti industriali è la loro identità fisica. Se prodotti nello stesso reparto della fabbrica sono tutti uguali ed identici tra di loro perché di massa. Una volta acquistato un bene esso viene usato fino il suo consumo totale per poi essere dimenticato. Qui il cliente non ha un contatto diretto col produttore. Anche se sorgerà un bisogno successivo per lo stesso bene esso di solito viene acquistato dal dettagliante rivenditore. Nel terzo millennio, invece, si osserva un cambio della direzione di consumo. Sempre di più viene richiesto un nuovo bene chiamato a volte “prodotto immateriale”. Questo perché anche dal nome stesso, esso non ha una forma e colore. Esso rappresenta il servizio. Non solo. A differenza del prodotto industriale, il prodotto immateriale non può essere immagazzinato per un consumo successivo, ma consumato all’instante. Esso è immagazzinabile. Qui si osserva un elemento fondamentale per il successo del servizio. E’ il contatto diretto del produttore col consumatore finale. Anche se consumato all’istante il servizio rimane nel ricordo del consumatore. Il motivo è che il prodotto immateriale non è identico a quello prodotto in precedenza o in seguito, come capita nel caso di prodotti di massa, ma ha la sua “identità unica ed inconfondibile” che lascia traccia nella mente di chi lo consuma. E qui ruolo fondamentale gioca il suo produttore – i dipendenti nelle aziende di servizi.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Jenia Iordanova Vlaykova Contatta »

Composta da 160 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8662 click dal 14/09/2006.

 

Consultata integralmente 36 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.