Skip to content

Narciso e la sostenibile pesantezza dell'effimero

Informazioni tesi

  Autore: Rossella Porcelli
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2004-05
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Scienze della Comunicazione
  Relatore: Antonio Cavicchia Scalamonti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 145

Il lavoro che viene presentato affronta il tema del narcisismo inquadrandolo nell’orbita della complessa società attuale. Percorrendo l’evoluzione socio-storica che ha visto il succedersi della post-modernità alla modernità, viene analizzato in modo esaustivo il tema del “processo di personalizzazione” in cui è stato coinvolto l’individuo contemporaneo e sono illustrati alcuni aspetti-chiave dell’individualismo narcisistico, all’interno della cornice della società dello spettacolo e del consumo di massa.
In particolar modo, il punto focale della discussione riguarda gli studi e gli approfondimenti di Gilles Lipovetsky, sociologo e filosofo francese, del quale si riconosce la significatività e l’originalità di alcuni saggi e scritti inerenti al tema sopra citato.
Una volta indagati e valutati i tratti salienti di quella che Lipovetsky definisce l’«era del vuoto», viene proposta una disamina del sistema della moda nelle moderne società occidentali, sempre mantenendo come punto di riferimento il pensiero di Lipovetsky.
L’autore, essendo stato capace di scorgere una caratteristica prioritaria della moda, ossia l’astuzia dell’irragionevolezza di moda, confuta l’idea dell’antitesi scontata tra artificiale e reale, tra ciò che è superficiale e ciò che è guidato dalla ragione, tra seduzione e logica razionale.
Pertanto, nell’ultima parte della trattazione, tenendo in considerazione la condizione dell’individuo nelle società democratiche contemporanee, ormai affrancatesi dall’epoca della soggezione alle grandi ideologie politiche, religiose e morali dei secoli precedenti, viene esaminata la questione riguardante la facoltà dell’homo democraticus di salvaguardare un valore solido e costante qual è l’uguaglianza in una società iper-individualistica. Come afferma Lipovetsky, infatti, nonostante la coesistenza d’orientamenti vacillanti, contrapposti, destabilizzanti e soggetti ad obsolescenza accelerata, permane un attaccamento forte e duraturo nei confronti dei valori fondamentali dell’ideologia moderna: uguaglianza, libertà, diritti dell’uomo.
L’intento finale è quello di tracciare i contorni di una possibile ed auspicabile società in cui, nel rispetto della libertà e dell’indipendenza degli individui, si consolidino rapporti di vicinanza, di scambio reciproco, di solidarietà, ancora realizzabili nelle società altamente individualizzate, anche se la rivalutazione dell’Altro comporta, in parte, una rinuncia all’insaziabile brama d’auto-realizzazione privata, alla ricerca di una terapia per l’angoscia esistenziale.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
II Introduzione “ Cher corps, je m’abandonne à ta seule puissance; L’eau tranquille m’attire où je me tends mes bras: A ce vertige pur je ne résiste pas. Que puis-je, ô ma Beauté, faire que tu ne veuilles?” Paul Valery 1 Il mito di Narciso (Caravaggio) Il termine Narciso è etimologicamente connesso alla parola greca Narkè che significa torpore. Nella mitologia greca, Narciso è un giovane talmente bello che, specchiandosi nell’acqua di un torrente, si innamora a tal punto della propria immagine da perdere la testa e cadere nell’acqua, annegando. La morale del mito è che colui che ama troppo se stesso va incontro alla morte. Ne deriva, così, una connotazione negativa della parola Narciso. 1 P.Valery, Cantate du Narcisse, scena II, Paris, Nrf-Gallimard, 1944.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi