Skip to content

L'application par la France et l’ Italie du principe européen d'égalité entre hommes et femmes en matière de travail

Informazioni tesi

  Autore: Nadezda Belfiore
  Tipo: Tesi di Master
Master in Master 2 Recherche en Droit économique
Anno: 2006
Docente/Relatore: Michel Buy
Istituito da: Institut de Droit des Affaires - Université Aix-Marseille III (Francia)
  Lingua: Francese
  Num. pagine: 85

Questa tesi è disponibile nelle seguenti traduzioni:

La tesi (scritta in francese) porta sul diritto di lavoro comparato ( Francia-Italia ) in quanto riguarda l'applicazione del principio europeo di parità fra uomini e donne in materia di lavoro.
L'attenzione particolare è data alla parità di retribuzione ed alla la parità di trattamento. Dopo un'analisi delle norme e della giurisprudenza europee, si tratta dei diritti nazionali - francese e italiano.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
11 Introduction La reconnaissance du travail féminin commence au Moyen Age. Même si ce travail est considéré comme une simple assistance à l’époux, certains emplois spécifiquement féminins bénéficient d’un statut. L’évolution se poursuit dans l’Europe médiévale : les veuves d’artisans ou de marchands sont admises dans l’ancienne corporation de leurs maris. Peu à peu, certaines corporations s’ouvrent aux femmes. Au XIV e siècle, le développement du travail à domicile profite aux femmes qui peuvent concilier éducation des enfants, tâches domestiques et travail rémunéré. La révolution industrielle fait disparaître ce système mais fait entrer les femmes dans les usines. Celles-ci, moins exigeantes sur les salaires et peu syndiquées, sont souvent exploitées. Bas salaires et mauvaises conditions de travail deviennent la règle jusqu’aux premières législations. Au siècle suivant, même si le monde de l’usine est dur, le travail permet l’émancipation pour la femme. Le temps fait évoluer l’opinion publique en faveur d’une amélioration du statut des travailleurs femmes et une longue marche vers l’égalité au travail commence. Plusieurs conventions internationales sont signées, les droits nationaux évoluent, enfin les communautés européennes voient le jour. Depuis, le droit communautaire exerce dans plusieurs directions et par diverses voies une influence sur le droit des Etats membres. L’un des domaines où cette influence est évidente est celui de l’égalité entre les hommes et les femmes en matière de travail. Cette question n’a rien perdu de son actualité : ainsi, le Parlement européen et le Conseil ont proposé le 8 mars 2005 la création d’un Institut européen pour l’égalité entre les hommes et les femmes, qui avait été demandé par le Conseil européen de juin 2004 ainsi que par le Parlement européen. Cet Institut commencera ses activités douze mois après l’adoption par le Parlement et le Conseil du règlement qui l’instituera et devrait être opérationnel en 2007. Pour motiver la nécessité de créer une telle structure, Vladimir Špidla, membre de la commission européenne, chargé de l’emploi, des affaires sociales et de l’égalité des chances, a souligné que l’égalité entre les hommes et les femmes était un droit fondamental prévu par le

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi