Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La sentenza Bosman e la nuova cittadinanza post-nazionale

Questo lavoro si propone di analizzare l’evoluzione del concetto di cittadinanza partendo dalle definizioni classiche per arrivare ai mutamenti dello stesso in seguito ad una sentenza proveniente dal mondo sportivo datata 1995. Tale sentenza, conosciuta in ambito giuridico e nel mondo dei media come “sentenza Bosman”, sconvolse il panorama calcistico e sportivo in genere con una risoluzione basata sul diritto alla libera circolazione ed alla non-discriminazione in ambito comunitario per gli atleti professionisti aventi cittadinanza di uno degli Stati membri. La trattazione cercherà quindi di valutare la condizione e l’evoluzione dello status di sportivo professionista all’interno dello spazio comune europeo prima di questo evento e le modifiche ad esso seguenti con particolare riferimento alle realtà calcistiche italiana ed europee, sia a livello di politiche organizzative delle varie federazioni sportive nazionali e sovranazionali (quando non direttamente dei governi) che per quanto concerne la condizione degli atleti professionisti e la relativa cittadinanza sportiva all’interno del circuito comunitario, che ha visto modificata radicalmente la propria struttura di base.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE Questo lavoro si propone di analizzare l’evoluzione del concetto di cittadinanza partendo dalle definizioni classiche per arrivare ai mutamenti dello stesso in seguito ad una sentenza proveniente dal mondo sportivo datata 1995. Tale sentenza, conosciuta in ambito giuridico e nel mondo dei media come “sentenza Bosman”, sconvolse il panorama calcistico e sportivo in genere con una risoluzione basata sul diritto alla libera circolazione ed alla non-discriminazione in ambito comunitario per gli atleti professionisti aventi cittadinanza di uno degli Stati membri. La trattazione cercherà quindi di valutare la condizione e l’evoluzione dello status di sportivo professionista all’interno dello spazio comune europeo prima di questo evento e le modifiche ad esso seguenti con particolare riferimento alle realtà calcistiche italiana ed europee, sia a livello di politiche organizzative delle varie federazioni sportive nazionali e sovranazionali (quando non direttamente dei governi) che per quanto concerne la condizione degli atleti professionisti e la relativa cittadinanza sportiva all’interno del circuito comunitario, che ha visto modificata radicalmente la propria struttura di base.

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Andrea Banelli Contatta »

Composta da 104 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2264 click dal 04/10/2006.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.