Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La riserva di legge in materia penale

La tesi si propone di analizzare il principio di riserva di legge in materia penale e la sua evoluzione alla luce soprattutto della legislazione comunitaria e delle sentenze manipolative della Corte costituzionale

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Capitolo I INTRODUZIONE SOMMARIO- 1. La riserva di legge: definizione e origini. 2. Funzioni. 3. Tipologie. 4. Origini storiche della riserva del principio di legalità in materia penale. 4.1 Lo sviluppo del principio di legalità in Italia. 4.2 Il ruolo del principio di legalità durante il fascismo. 4.3 Costituzione e principio di legalità. 5. La funzione della riserva di legge in materia penale. 1. LA RISERVA DI LEGGE: DEFINIZIONE E ORIGINI La riserva di legge è lo strumento attraverso il quale la Costituzione regola il concorso delle fonti nella disciplina di una determinata materia. Il principio di riserva di legge prevede infatti che determinate materie o determinati oggetti, individuati dalla Carta fondamentale, possono essere disciplinati solo dalla legge, escludendo (in tutto o in parte) l’intervento di fonti di natura governativa nella regolamentazione degli stessi 2 . 2 AMATO-BARBERA (a cura di) Manuale di diritto pubblico, Il Mulino, 1997, pag. 426.

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Piera Toraldo Contatta »

Composta da 168 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3069 click dal 11/10/2006.

 

Consultata integralmente 11 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.