Skip to content

Scrittrici raccontano scrittori: il caso dei Bronte

Informazioni tesi

  Autore: Laura Iuorio
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1993-94
  Università: Università degli Studi di Milano
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Lingue e Letterature Straniere
  Relatore: Marialuisa Bignami
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 146

Partendo dall’infinito dibattito sulla natura contraddittoria del genere biografico (storiografia o letteratura? cronaca o romanzo?) e sul ruolo del biografo (artista o semplice artigiano?), questo studio si propone di affrontare il caso dei Brontë e delle quattro romanziere che hanno scelto di narrarne la vita, Elizabeth Gaskell, Margaret Oliphant, Muriel Spark e Daphne du Maurier. Si esamineranno le loro opere nel contesto del più ampio rapporto personale o letterario intrattenuto dalle autrici con la famiglia di Haworth, tentando di dimostrare che queste biografie non sono episodi casuali ma il risultato di una relazione ben radicata e durevole. Se ne evidenzierà, inoltre, la natura particolare di opere di romanziere e i sentimenti di affinità o rivalità, nonché le ossessioni personali che le hanno ispirate, mettendo in luce le differenze determinate dai condizionamenti dell’epoca a cui appartengono, ovvero il moralistico periodo vittoriano per "The Life of Charlotte Brontë" e "The Sisters Brontë" e i tempi moderni, dominati dall’esplorazione dell’inconscio, per le ultime due, "Emily Brontë: Her Life" e "The Infernal World of Branwell Brontë". Soprattutto, ci si soffermerà sul processo d’immedesimazione che lega il biografo al suo soggetto, che è particolarmente evidente quando uno scrittore affronta il percorso esistenziale e letterario di un altro scrittore, e apparentemente inevitabile quando la vita in questione è quella dei Brontë, tragica e romantica quanto può esserlo solo uno dei loro romanzi.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE Nel 1976, scrivendo in Literary Women della tendenza femminile a imparare leggendo altre donne, Ellen Moers raccontava di come lei stessa avesse imparato dall'intellettuale Gertrude Stein ... to listen, as women writers do to each other's voices in literature - many voices of different rhythms, pitches, and timbres to which they have always listened with professional sensitivity for an echo to answer their own. 1 Data la non lunga tradizione della letteratura femminile, poche voci si sono levate abbastanza in alto da soddisfare questa disperata ricerca di confronto e d'identificazione, e quelle poche, proprio per il silenzio che le aveva precedute, hanno avuto la possibilità di acquistare valore di modello: Jane Austen, George Sand, George Eliot, Charlotte Brontë... La voce di queste gigantesse della letteratura echeggiò per decenni oltre la loro morte, ma forse nessuna s'impresse nell'immaginario femminile quanto quella di Charlotte e di sua sorella Emily. Nessuna ebbe un influsso più duraturo. Se in epoca vittoriana il legittimo desiderio d'indipendenza delle eroine brontëane poteva toccare il cuore delle femministe, se scrittrici come Harriet Martineau e Jane Carlyle potevano confessare di riconoscere in Jane Eyre e Shirley stralci della propria esperienza personale, come se Charlotte fosse stata una vecchia amica o le avesse conosciute in un'esistenza precedente, il vero dominio delle sorelle Brontë si sarebbe instaurato solo con la morte e il successivo processo di mitizzazione. 1 E. Moers, Literary Women, Garden City, New York, Doubleday, 1976 (London, W.H. Allen, 1977) p.65: "...ad ascoltare, come fanno le scrittrici l'una con l'altra, le loro voci nella letteratura - numerose voci, diverse nel ritmo, nell'intonazione e nel timbro, che esse hanno sempre ascoltato con sensibilità professionale, in attesa di un'eco che rispondesse alla propria."

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

biografia
biografia letteraria
bronte
du maurier
gaskell
inglesi
oliphant
romanzo
romanzo vittoriano
scrittrici
scrittrici contemporanee
spark
vittoriane
vittoriano
woolf

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi