Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Localizzazione Acustica in Ambiente Robotico

Un modello basato sulle HRTF per la localizzazione di una sorgente sonora sul piano azimutale.

Mostra/Nascondi contenuto.
Capitolo 1 Introduzione Nell’ambito della robotica umanoide e` di grande importanza lo studio e lo sviluppo di sistemi automatici volti all’analisi ed all’interazione con l’ambiente esterno. Le modalita` sensoriali che in questi sistemi vengono elaborate per prime sono, in analogia con il nostro apparato sensoriale, la percezione visiva e quella uditiva. Di queste due e` la prima che, senza alcun dubbio fornisce all’essere vivente maggiori dettagli riguardo la conformazione spaziale dell’am- biente circostante. In aggiunta a questi il senso dell’udito arricchisce la percezione visiva di nuove e preziose informazioni (alcuni predatori notturni, per esempio, confidano per la loro sopravvivenza in elevate capacita` di localizzazione acustica1). Ma e` soprattutto per scopi comu- nicativi, e quindi per l’interazione attiva con l’ambiente, che l’abilita` di produrre e di localizzare eventi acustici si rende necessaria e vitale: il suono, il verso animale, la parola sono la base per lo scambio di un 1Si veda la discussione sul barbagianni in [4].

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Pietro Santangelo Contatta »

Composta da 111 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 636 click dal 17/10/2006.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.