Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Individuazione e definizione delle “tipologie forestali” presenti sul territorio comunale di Darfo Boario Terme (BS) ai fini di una corretta gestione del patrimonio boschivo

Il sistema di classificazione delle formazioni vegetazionali secondo le “tipologie forestali” è stato istituito nel 2002, al termine di un indagine promossa dalla D. G. Agricoltura della Regione Lombardia che ha interessato l’intero ambito regionale, ed ha l’importante compito di fornire dei modelli base di gestione forestale su basi naturalistiche al fine di impostare modalità d’uso compatibili con la conservazione degli equilibri territoriali. Tale indagine, realizzata nell’ambito di un’attività di tirocinio al termine del Corso di laurea in “Valorizzazione e Tutela dell’Ambiente e del Territorio Montano” dell’Università degli Studi di Milano, ha interessato tutte le superfici boscate del territorio comunale di Darfo Boario Terme ed ha permesso di realizzare una mappatura completa di tutte le “tipologie forestali” presenti e, nel contempo, di mettere in evidenza le principali problematiche gestionali connesse allo sfruttamento (a volte all’abbandono) delle risorse boschive. L’intento è stato anche quello di fornire un piccolo contributo agli sforzi che numerosi enti comprensoriali cercano da tempo di realizzare per migliorare la qualità dell’ambiente e del territorio che ci circonda, certa che rappresentino una valida risorsa per il futuro sviluppo economico della cittadina. Darfo Boario Terme, grazie alla straordinaria ricchezza e complessità di formazioni vegetali che ricopre quasi il 70% dell’intero territorio, rappresenta un formidabile “laboratorio a cielo aperto” per lo studio, l’analisi e l’osservazione delle principali “tipologie forestali” presenti in ambiente montano lombardo, che potrebbe essere utilizzato anche per la formazione professionale degli addetti ai lavori in ambito forestale.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 1 Introduzione Il presente lavoro, frutto di un’esperienza di tirocinio svolta nel corso di due anni presso il Consorzio Forestale Bassa Valle Camonica (BS), è partito dall’analisi dell’assetto vegetazionale dei boschi del Comune di Darfo Boario Terme (BS) ed ha portato, nella sua fase conclusiva, alla stesura della “Carta delle tipologie forestali” estesa a tutto il territorio comunale, nonché alla valutazione delle possibili applicazioni di tale indagine ai fini della gestione del patrimonio forestale. Tutto il lavoro è basato sull’individuazione, la descrizione e la localizzazione cartografica delle tipologie forestali presenti, intese come riconoscimento di specifiche unità forestali riferite a determinati assetti vegetazionali, cui sono riconducibili precise dinamiche evolutive. I rilievi in campagna, eseguiti a partire dalla primavera 2004 sino alla fine dell’estate 2005, hanno consentito di effettuare una ricognizione completa su tutto il territorio comunale di Darfo, sia di proprietà pubblica che privata. Il risultato più evidente è concretizzato nella stesura della “Carta delle tipologie forestali” e nella “Carta delle categorie forestali”, restituite in scala 1:10.000 mediante l’utilizzo di un appropriato sistema informativo territoriale, tramite il quale è stato possibile ottenere anche una serie di dati relativi alle diverse formazioni riscontrate. La relazione illustra compiutamente i diversi caratteri botanici, fisionomici ed ecologici propri delle differenti tipologie individuate, citando di volta in volta le località in cui queste sono presenti sul territorio. Per ciascuna tipologia vengono inoltre formulate alcune proposte di intervento possibili sulla base di collaudati criteri di selvicoltura naturalistica, confrontati con le indicazioni contenute nel Piano di assestamento forestale vigente nel Comune. Ciò che emerge dal lavoro è la grande ricchezza di formazioni forestali presenti nel Comune di Darfo B. T., condizione resa possibile dalla diversa costituzione geologica dei due principali versanti che occupano la sponda destra e sinistra orografica del fiume Oglio. Il capitolo conclusivo prende in esame le possibili applicazioni della “Carta delle tipologie forestali”. Oltre alla validità sotto il profilo scientifico, infatti, la carta può essere utilizzata come strumento di supporto nella revisione del Piano di

Laurea liv.I

Facoltà: Agraria

Autore: Guglielmo Scarsi Contatta »

Composta da 118 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 959 click dal 17/11/2006.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.