Skip to content

Occultismo e religiosità nei totalitarismi

Informazioni tesi

  Autore: Daniela Maratea
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: comunicazione pubblica
  Relatore: Giuseppe Anzera
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 181

Il lavoro svolto non si propone di attribuire nuovi significati alla storia, tanto meno comparare i due regimi attraverso una valutazione in termini di “primato di morti” che le due dittature hanno provocato. Questo modello di analisi è stato utilizzato gia molte volte dagli storici; il risultato è stato quello di aver trovato parziali giustificazioni psicologiche nella debolezza di Hitler o nella mistificazione della realtà di Stalin. Non intendo nemmeno dimostrare attraverso una rivelazione inedita una nuova lettura della storia. Vorrei analizzare unicamente i fattori che prendono in considerazione elementi diversi rispetto a quelli che fino ad oggi reputiamo conosciuti, per capire come e perché i totalitarismi abbiano inciso così profondamente sulle nazioni che hanno controllato.
Innanzi tutto vorrei utilizzare i termini hitlerismo leninismo e stalinismo, per superare i vecchi paradigmi interpretativi e scendere più in profondità nei due eventi storici, che sono stati in tutto e per tutto caratterizzati dai loro leaders, in quanto differenze e similitudini hanno influenzato brutalmente la storia del secolo appena trascorso.
Un altro paradigma interpretativo è quello dell’intenzionalità o meglio del culto della personalità, che si fonda sempre sul Mito. Tanto il regime stalinista quanto quello nazista rappresentarono un nuovo sistema politico centrato sulla costruzione artificiale del culto della personalità (Il mito eroico, il grande capo, non più imperatore o re, ma più semplicemente uomo del popolo), che attraverso meccanismi simbolici e psichici ha delimitato i regimi nelle loro stesse figure, in cui il ruolo ultimo e lo sfruttamento ad arte delle loro “personalità” è stato decisivo per gli eventi, attraverso il controllo delle masse, della sfera economica, e del partito.
Intendo approfondire ciò che è scritto solo in parte nei molteplici libri sul nazismo e comunismo pubblicati nel mondo e tentare di rispondere a domande tipo: Come è stato possibile convincere milioni di persone in un progetto folle? Perché ancora oggi è difficile spiegare le vere radici di una violenza così sistematica?
Tutto ha inizio da una strana ideologia che mischiando mitologia nordica, razzismo ed esoterismo alimentava un sogno: quello di arrivare a dominare il mondo.
Il famoso scrittore Giorgio Galli in uno dei suoi viaggi nelle “zone d’ombra,” sostiene che politica ed esoterismo furono intrecciati dal tempo dei profeti d'Israele fino a quello delle corti e dei maghi rinascimentali; fu la rivoluzione scientifica del '600 a separarli ma il rapporto si manifesta ancora, periodicamente, in due atteggiamenti: quello dell' uomo di potere che si affida a pratiche di varia magia e quello di chi e' solo attratto dalla cultura esoterica. Alla prima categoria (si vedano i rituali magici praticati dalle SS) appartiene il "nazismo magico", alla seconda quello che Galli definisce "bolscevismo magico".
Spesso la storia ha un lato oscuro; nel caso del nazismo possiamo parlare di una "faccia occulta", dove occulto sta significando sia il "lato nascosto", sia la "passione per l'esoterismo e la magia".
Le origini dell’hilterismo e dello stalinismo hanno un retroterra comune precedente al 1914. Comune proprio alle due situazioni nazionali, contrassegnate da monarchie autoritarie da burocrazie statali forti, apparati militari potenti, da ambizioni espansionistiche imperiali. Terreno fertile sul quale stringere rapporti alchemici ed esoterici, in cui spesso si ritrova la volontà di una fusione tra occultismo e desiderio di riforma sociale. Sono anni di scoperte scientifiche che daranno una spiegazione razionale a tutti quegli avvenimenti fino ad allora attribuiti alle più disparate credenze. Proprio queste “scienze occulte” le vedremo spessissimo all’opera specialmente nei paesi comunisti. Ove la scienza diventa magia e la magia diventerà scienza, in cui ogni illustre personaggio darà il proprio contributo, discostandosi (in nome della scienza) dalla propria disciplina . Il tutto utilizzando la razionalità scientifica come grimaldello, proprio come fece Marx per penetrare le leggi della storia. Sia per i maghi che per Marx si può dire che la soluzione trova dimora nella completa accettazione della razionalità scientifica.
Il simbolismo nacque verso la fine del XIX secolo in antitesi al positivismo e rappresentò la base di tutti i movimenti magico religiosi. Per i simbolisti il feticcio è ricco di fascino, carico di potere, una porta di contatto tra due mondi che legano la razionalità logica al sentimento e all’inconscio. È noto come il mondo dei segni per molti governi è stato terreno fertile per promuovere la propaganda, come è accaduto nei due totalitarismi.
La mia analisi si basa sul legame caratterizzante il nazional-socialismo ed il comunismo reale, nell’intento di analizzare i due fenomeni attraverso un’ ottica volta a penetrare i due sistemi tramite le credenze dell’inconscio umano.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
9 OCCULTISMO E RELIGIOSITÀ NEI TOTALITARISMI MITI RITI E CULTI CHE HANNO INFLUENZATO I DUE SISTEMI Premessa Il lavoro che intendo svolgere non si propone di attribuire nuovi significati alla storia, tanto meno comparare i due regimi attraverso una valutazione in termini di “primato di morti” che le due dittature hanno provocato. Questo modello di analisi è stato utilizzato gia molte volte dagli storici; il risultato è stato quello di aver trovato parziali giustificazioni psicologiche nella debolezza di Hitler o nella mistificazione della realtà di Stalin. Non intendo nemmeno dimostrare attraverso una rivelazione inedita una nuova lettura della storia. Vorrei analizzare unicamente i fattori che prendono in considerazione elementi diversi rispetto a quelli

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

blavasky
bolscevismo
capitalismo
cervello
cosmismo
esoterismo
folclore
himmler
hitler
lenin
lysenko
marx
mummia
nazismo
occutlismo
olocausto
psicotronica
rasputin
stalin
storia leader
teosofia
totalitarismo

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi