Skip to content

Digital con-divide. Condivisione e software libero nella lotta al digital divide.

Informazioni tesi

  Autore: Anna Maria Foti
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Scienze della Comunicazione
  Relatore: Alberto Marinelli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 262

Il punto d’inizio della mia tesi è offrire un’estesa panoramica sullo sviluppo della società dell’informazione, ripercorrendo le tappe fondamentali, dalla ricostruzione delle specificità del nuovo paradigma tecnologico fino alle conseguenze sociali delle istanze tecnologiche ed economiche. Eminenti studiosi, appartenenti a diversi campi, dalla sociologia alle scienze della comunicazione, dalla storia all’economia, si sono confrontati sulla genesi dell’era dell’informazione, approdando a posizioni diverse. Secondo alcuni, la “rivoluzione dell’informazione” ha avuto origine “ben prima dell’ingresso della nozione di informazione nella lingua e nella cultura della modernità”. Altri invece, hanno individuato negli anni Settanta il crocevia fondamentale per le evoluzioni future delle moderne società.
Spesso accade, però, che la nascita di una nuova tecnologia è salutata da entusiasmi che prospettano scenari di inclusione sociale, innovazione culturale, progresso economico. Tale visione risulta in qualche modo viziata da un eccesso di tecnocentrismo, includendo le complesse relazioni tra società, tecnologie e culture in un’unica strettoia deterministica, priva di nessi causali adeguati.
La differenze nella disponibilità e nell’uso dei nuovi strumenti della comunicazione, nel contesto di un’economia immateriale e globalizzata, possono creare nuove forme di disuguaglianze che vanno a aggiungersi o ad aggravare situazioni di disagio già esistenti. Creano “digital divide”. Nonostante l’espressione occupi una posizione privilegiata nell’ambito dei recenti dibattiti su computer technology, si presta a facili fraintendimenti, provocati da un intenso fervore intorno alle potenzialità delle IT e dalla connotazione linguistica della locuzione, strumentale a facili distorsioni. Il mio obiettivo è stato quello di evidenziare tutti gli elementi di criticità connessi all’espressione ed avanzare un nuovo modello interpretativo, partendo da un’efficace concettualizzazione in termini di accesso. In un ambiente nel quale un complesso insieme di fattori causa le cosiddette “trappole di povertà”, l’idea che ho sostenuto con forza è che la diffusione di conoscenze coadiuvata da un impiego sociale delle tecnologie, permette la creazione e l’accumulazione di “literacy”. Ho azzardato una chiave di lettura diversa delle attuali forme di disuguaglianza e ho cercato di progettare forme d’intervento radicalmente differenti. Ho proposto un intervento orientato a favorire nei contesti in via di sviluppo processi di appropriazione reale delle apparecchiature tecnologiche.
Il mio caso studio è stato il Brasile. Vi lascio con una domanda. Cosa avrò scoperto?

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione Rispetto al passato, la tecnologia elabora strumenti sempre più potenti e veloci per la raccolta, l'elaborazione e la diffusione delle informazioni nella lingua universale del codice binario. Viviamo in un mondo, come N. Negroponte ci ha suggerito, che è diventato digitale (Negroponte 1999). L’informazione ha assunto il ruolo di un nuovo capitale, di preziosa merce di scambio che può essere accumulata, negata, o addirittura imposta, divenendo una nuova fonte di potere. La produttività e la competitività all'interno del sistema economico dipendono in larga misura dalla capacità di generare, elaborare e applicare efficientemente informazione basata sulla conoscenza. L’attuale dibattito accademico e politico sul rapporto tra la società e le nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione è viziato da alcune ambiguità di fondo e reso incerto da una serie di variabili intervenienti che nascono dalla complessità, dalla varietà e dalla multimedimensionalità di tale rapporto. Tecnologia e società rappresentano i poli di una relazione molto stretta: la tecnologia è espressione e componente della società, così come ne costituisce una condizione necessaria. Fin dalla rivoluzione industriale, la tecnica e la tecnologia sono state

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

accesso
brasile
capitale umano
castells
comunità del software
condivisione
digital divide
disuguglianze
economia del dono
etica hacker
gesac
globalizzazione
ict
inclusione digitale
informazionalismo
linux
pontos de cultura
società dell'informazione
software libero
sviluppo

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi