Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Nuove droghe e culture giovanili

Con il passaggio dalla società industriale a quella post-industriale, il tempo libero diventa un ambito strategico per la produzione di senso nella vita individuale e creativa, nonché un settore economico potenzialmente sempre più produttore di ricchezza.
Sono soprattutto i giovani del terzo millennio i protagonisti di una società che si distingue sempre più per l’opulenza e per la quantità e la qualità dei consumi. Per le generazioni nate nella società del benessere, gli ambiti di loisir e d’intrattenimento acquisiscono un valore egemonico, rispetto agli altri ambiti sociali.
Nella società industriale, orientata al lavoro e alla produzione, il tempo del non lavoro aveva la funzione di rigenerare i fattori produttivi, ed in primo luogo la forza lavoro, perché mantenessero la propria efficienza. Ora il tempo libero emerge come uno spazio in grado di fare riaffiorare ambiti di socialità collettiva, al di fuori dalle strutture produttive e dalle istituzioni, le quali sembrano essersi frammentate all’interno della società post-moderna .
Gli ambiti di loisir possono essere considerati come conquiste della società del benessere, dove gli individui, liberi dai vincoli imposti dal mondo del lavoro, dalle etichette sociali e dalla routine, possono scegliere tra attività più gratificanti e significative, per costruire la propria identità e per implementare i talenti e le capacità individuali messe in secondo piano o represse dalle esigenze produttive.
La qualità della vita sembra sempre meno connessa ai livelli di consumo di beni e servizi, anche di lusso, sebbene il consumo e gli stili di vita, nella società post-industriale, diventino sempre più elementi determinanti per l'appartenenza ad un determinato gruppo sociale, oltre ad elementi ascrittivi quali il reddito, l’istruzione, l’età, il sesso etc. Nuovi elementi, come il tempo che si può dedicare a se stessi per praticare quelle attività che si sentono maggiormente gratificanti, sono i nuovi fattori discriminanti per determinare una soddisfacente qualità della vita.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Daniele Mastri Contatta »

Composta da 192 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5467 click dal 08/11/2006.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.