Skip to content

The role of the private sector in regeneration projects

Informazioni tesi

  Autore: Laura Pierantoni
  Tipo: Tesi di Master
Master in MA in ARTS MANAGEMENT
Anno: 2006
Docente/Relatore: Ana Gaio
Istituito da: City University_London
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 62

This research provides a framework and it acts as an analytical tool for discussing the role of the private sector in cultural-led regeneration projects.

The first part offers an overview of the subject. After a brief introduction of the topic and the definition of the main terms of the research and the correlation between them (e.g. cultural-led regeneration project and the private sector), the emphasis goes on the reasons behind the participation of the private sector in the regeneration of a place through cultural activities. Several examples illustrate the motivations that lead a private company to participate in these kind of activities (e.g. place marketing, corporate social responsibility – CSR, searching for a profit, etc.). Moreover, the chapter presents different ways in which a company can participate in a regeneration project. Each way (e.g. sponsorship, gift-in-kind, volunteering, collaborative working, etc) can be seen as a step in the ladder of commitment and involvement of the private sector in the regeneration of an area.

The second part is more critical. It discusses what the limits and drawbacks are for private businesses that are involved in the process of public regeneration. This will be followed by some recommendations (i.e. the best practice) to address these limits and drawbacks so as to turn private involvement into a more effective and sustainable partnership. The key factors for successful private involvement are: working in partnership with the public sector, awareness of issues relating to regeneration (i.e. physical, social, and economical), including and implementing a regeneration policy as part of the business’ strategy, taking the risk, and adopting long-term strategy. In addition, it is argued that the cultural sector is still an underestimated area of investment for the private sector; and that cultural-led actions could not only benefit the overall regeneration, but also contribute to the prosperity of the business itself.

In conclusion, some contentious issues are debated, such as democracy, privatisation of the cultural sector, and globalisation, in relation to the future role of the private sector in regeneration.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1. INTRODUCTION The culture of cities is essentially the culture of intellectual, artistic and material. The alternative is increasing formless, attenuation, exhaustion of variety and, in Italo Calvino’s words, the end of the cities 1 . 1.1 Overview of the topic In some areas, problems of economic, social and environmental dereliction combine to lock local communities into a grave cycle of exclusion. Area-based regeneration initiatives encourage a range of partners to work together, targeting their resources to improve the quality of life in these areas. Among these are private companies working alongside local authorities, community groups, and central agencies to achieve objectives set out or promoted by governments. The private sector has a very important role to play in this kind of process, because lasting regeneration is not possible without a healthy local economy. If businesses, large and small, are not the first to invest in the renewal of an area, then the progress to a healthy economy is not achievable in the same place, since private companies are the major movers of the economy. Moreover, the involvement of the private sector in processes of urban regeneration is vital to implement successful regeneration strategies, not only for the important financial contribution that they bring into those projects, but also for their business approach, which is usually highly skilled in management, marketing, and financial disciplines. This is particularly relevant for culture-led projects, which are usually left with poor funds and lack of leadership and skills to manage them. There are numerous ways and tactics in which the private sector can get involved in regeneration projects. The involvement can be direct or indirect, in the short or in the long-term. Sometimes the private sector can be the promoter of the regeneration while other times it is only a nominal supporter of it. 1 Italo Calvino, Invisible Cities 7

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

art
csr
cultural planning
culture
partnership
place marketing
private sector
regeneration
rigenerazione urbana
sponsorhip
urban space

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi