Skip to content

Le messaggere di Dio: donne, politica e religione nell'Inghilterra rivoluzionaria, 1640-1660

Informazioni tesi

  Autore: Sara Maternini
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1998-99
  Università: Università degli Studi di Milano
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Storia
  Relatore: Carlo Capra
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 169

Nell’Inghilterra secentesca le concezioni di corpo, genere e soggettività, specialmente se riferite alle donne, avevano valenze e incidenza diverse da quelle del ventesimo secolo. In una società dove tutto era ancora definito in termini di eterno confronto tra la perfezione maschile e l’imperfezione e inferiorità femminile, non si può certo sperare che alle donne fosse riconosciuta una soggettività o una sfera privata.
Pur continuando a vivere e interagire in un ambiente ostile e intollerante alcune donne, tra il 1640 e il 1660, riuscirono a ritagliarsi uno spazio nell’immenso dibattito religioso che infervorò Londra; grazie all’inusuale presenza di miriadi di differenti sette religiose, diverse donne cercarono di riservarsi dei momenti di notorietà, scomoda, ma reale, in cui espressero le loro idee, o, come loro stesse sostenevano, i messaggi che Dio gli suggerì.
Formularono le loro idee principalmente tramite tre tipi di scritti:
– Petizioni al Parlamento: chiedevano giustizia e interesse per le questioni che sollevarono; la petizione era un mezzo comune, ma non in mano alle donne, e i loro sforzi non ricevettero l’interesse desiderato.
– Visioni, profezie e prediche: espressero le loro idee millenariste, religiose e politiche, tramite trattati e saggi caratterizzati da un’impensabile erudizione biblica.
– Autobiografie spirituali: le personali esperienze religiose si trasformarono in insegnamenti utili a tutti, e in eventi catartici.
Ognuna delle donne che ebbe il coraggio di esprimersi dovette fare i conti con l’altra faccia della medaglia: il pubblico maschile; in pochissimi le difesero, in molti le accusarono ingiustamente. Furono delle figure scomode, sgradite e osteggiate; ma la loro fama riuscì a sopravvivere a tutto ciò.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Le messaggere di Dio 8 ‘For a short time, ordinary people were freer from the authority of church and social superiors than they had ever been before, or were for a long time to be again. By great good fortune we have a pretty full record of what they discussed. They speculated about the end of the world and the coming of the millennium; about the justice of God in condemning the mass of mankind to eternal torment for sin which (if anyone) Adam committed; some of them became sceptical of the existence of hell. They contemplated the possibility that God might intend to save everybody, that something of God might be within each of us. They founded new sects to express these new ideas. Some considered the possibility that there might be no Creator God, only nature. They attacked the monopolization of knowledge within the privileged professions, divinity, law, medicine. They criticized the existing educational structure, especially universities, and proposed a vast expansion of educational opportunity. They discussed the relation of the sexes, and questioned parts of the protestant ethic. The eloquence, the power, of the simple artisans who took part in these discussions is staggering. Some of it comes across in print […]. We tend to take them for granted. But far more must have been lost, even of those men and women who left writings. And what of those who did not?’ Christopher Hill, The World Turned Upside Down, 1972.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

donne
oliver cromwell
rivoluzione inglese
storia moderna
storia d'inghilterra

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi