Skip to content

Il retablo della Catedral Vieja di Salamanca: il Vangelo secondo Dello Delli

Informazioni tesi

  Autore: Gianluca Oluic
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi di Bergamo
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere
  Corso: Lingue e Letterature Straniere
  Relatore: Marco Collareta
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 124

Il lavoro svolto ha approfondito la storia e l'iconografia del grande retablo salmantino del XV secolo, in stile gotico internazionale, attribuito ai fratelli Delli, artisti fiorentini che lavorarono in Castilla nella seconda metà del '400. La tesi si concentra in particolare sulla sua iconografia. Il retablo si compone di 53 tavole che narrano episodi evangelici, tratti fonti anche apocrife. L'opera, unica nel suo genere per dimensioni e perfettamente conservata, è sovrastata da un grande affresco raffigurante il Giudizio Universale di gusto rinascimentale. Particolare attenzione è stata posta sulla relazione tra le fonti scritte e le immagini elaborate dai pittori. Sono state accluse diverse immagini al fine di agevolarne la visualizzazione.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
5 INTRODUZIONE Salamanca, capoluogo di provincia della regione spagnola di Castilla y León, conserva nel suo centro storico molti monumenti ed opere degni di nota, tra i quali spicca il complesso mastodontico delle due cattedrali cittadine, accostate l’una all’altra, con il corpo della cattedrale più recente che sembra inglobare l’altro, nascosto com’è dalla mole della torre che la sovrasta. La costruzione della cattedrale vecchia è datata tra il XII e il XIII secolo, l’architettura è di stile tardo romanico, ma con un forte influsso gotico, in special modo nelle volte a sesto acuto che formano la copertura. La sua struttura è a croce latina a tre navate: la navata centrale, lunga 52 metri, larga 9,20 m e alta 16,70 m, termina con un’abside, una parete concava con un catino alla sommità, che dalla metà del XV secolo racchiude una grandiosa opera pittorica di maestri italiani, un’opera formata da due corpi distinti: il retablo 1 absidale con cinquantatre illustrazioni evangeliche, e l’affresco del Giudizio Universale, che occupa il catino sovrastante. Il visitatore che entra nella chiesa non può non notare istantaneamente i dipinti che ricoprono tutta la parete circostante l’altare: colpiscono la maestosità delle dimensioni, la luminosità degli ori, l’imponenza del Cristo Giudice che domina tutto e tutti dall’alto. Il retablo, che non è mai stato spostato dalla sua collocazione né smontato, ha subito nel corso degli anni pochissimi interventi, il che ha permesso che si preservasse da alterazioni; l’ultimo restauro, eseguito nel 1999 su tutto il complesso pittorico absidale, 1 Dal Diccionario de la Real Academia Española: Retablo: (Del b. lat. retaulus, y este del latín retro- detrás, y tabula- tabla) m. Conjunto o colección de figuras pintadas o de talla, que representan en serie una historia o suceso. 2. Obra de arquitectura, hecha de piedra, madera u otra materia, que compone la decoración de un altar. 3. Pequeño escenario en que se representaba una acción valiéndose de figurillas o títeres. 4. fig. y fam. angelón de retablo, de dolores o de duelos. fig. Persona en quien se acumulan muchos trabajos y miserias.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi