Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Ricostruzione della superficie piezometrica della falda alluvionale nell'Alta Valle del Tevere

Il lavoro mira alla ricotruzione della falda libera alluvionale nell'Alta Valle del Tevere ed alla valutazione di eventuali variazioni di quota piezometrica nel corso di 25 anni. Le superfici per i vari anni studiati, sono state ricostruite a partire da dati puntuali di quota piezometrica misurata su pozzi. Essi sono quindi stati interpolati per ottenere una superficie continua ed omogenea del livello piezometrico. Si sono usati per l'interpolazione due tipi di interpolatori: uno deterministico (regularized spline with tension) ed uno statistico (kriging).

Mostra/Nascondi contenuto.
1. Introduzione Il lavoro svolto è finalizzato ad analizzare geostatisticamente i dati relativi ai livelli piezometrici della falda dell'Alta Valle del Tevere in quanto quest'area, caratterizzata nel suo insieme da un elevato sviluppo agricolo, industriale, urbano ed infrastrutturale, presenta molteplici iterazioni tra attività antropiche e circolazione idrica sotterranea. Questo lavoro intende contribuire a chiarire, in modo scientificamente corretto ed attraverso l'uso del GIS e della geostatistica, quali siano state le variazioni della falda nel decennio nel periodo compreso tra il 1975 ed il 2001 utilizzando dati puntuali di quote piezometriche relativamente agli anni 1975, 1991, 1999 e 2001 L'uso di uno strumento GIS permette di produrre, gestire e analizzare i dati spaziali. La sua integrazione con la geostatistica permette, nel caso di studio, di ricostruire le superfici di falda in tutta l'area interessata a partire da dati puntuali di altezze piezometriche attraverso l'uso di interpolatori, quali le funzioni spline e il kriging. 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Daniele Penchini Contatta »

Composta da 80 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1558 click dal 29/11/2006.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.