Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La procreazione medicalmente assistita tra legittimità e illegittimità della fattispecie

La procreazione medicalmente assistita in seguito alla L 40/2004 è stata regolamentata dopo anni di lacuna legislativa. Tuttavia questa legge ha suscitato notevoli critiche derivanti dalle scelte del legislatore il quale ha dovuto bilanciare i vari ineressi di soggetti coinvolti in questa fattispecie. Questi bilanciamenti operati dal legislatore hanno come destinatari: il nascituro (embrione in vitro sul quale si discute in merito alla sperimentazione); la madre che a differenza del nascituro è già persona; le coppie sterili e altri soggetti che in maniera più o meno rilevante si sentono coinvolti. Il lavoro parte dalla situazione in esame al fine di verificare la legittimità costituzionale dell'opera del legislatore tacciata di incostituizonalità.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 CAPITOLO PRIMO Ricostruzione storica nella prassi giurisprudenziale e intervento normativo 1.1 Regolamentazione della procreazione assistita Prima di affrontare le novità contenute nella legge 40, pare opportuno fare un accenno al particolare momento storico in cui il legislatore ha deciso di intervenire per regolamentare una materia che non era mai stata oggetto di una disciplina specifica. Fino ad ora, infatti, la materia era stata rimessa ai principi culturali della nostra civiltà che privilegiano le soluzioni in armonia con la natura dell’essere umano in modo da non strumentalizzarlo quando manca una precisa volontà in tal senso. Sul punto va ricordato che la Carta dei Diritti Fondamentali dell’Unione Europea (approvata a Nizza il 7 dicembre 2000) richiama

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Mauro Bruno Contatta »

Composta da 158 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5756 click dal 28/11/2006.

 

Consultata integralmente 21 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.