Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La percezione della diversità etnica

il lavoro vuole indagare sullo sviluppo dei pregiudizi nei bambini di età compresa tra 8 e 10 anni. A tale proposito sono state condotte due ricerche (genitori e figli) al fine di stabilire se esistano relazioni significative nello sviluppo dei pregiudizi nei bambini.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE Nel corso degli ultimi due decenni, in seguito ai forti flussi migratori provenienti dai Paesi dell'Africa, dell'Asia, dell'America Latina e dall'Est Europa, i vari contesti sociali e culturali italiani hanno assunto un aspetto spiccatamente multiculturale, all'interno dei quali uomini e donne di cultura, religione e costumi differenti si sono ritrovati a coesistere - non senza tensioni - come tante parti di uno stesso paesaggio. L'approccio interculturale conduce a rivisitare e a rielaborare radicalmente il concetto di identità. Se, infatti, in una qualsiasi relazione gerarchica tra persone o gruppi, l'identità è quell'insieme di caratteri naturali e culturali che contraddistinguono una data persona o un dato gruppo da tutti gli altri in ragione di uno scarto, di un limite, di un'esclusione, nell'orizzonte interculturale essa assume un carattere fluido, mobile, perennemente aperto che ha la sua ragione d'essere nell'inclusione e nell'osmosi di elementi anche profondamente differenti. L'identità, pertanto, si definisce in questa prospettiva come un processo in cui fattori diversi si compenetrano e i cui risultati possono diventare a loro volta variabili aperte a ulteriori cambiamenti e combinazioni. L'approccio interculturale mira ad affermare questo concetto di

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Barbara Bisci Contatta »

Composta da 114 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9763 click dal 29/11/2006.

 

Consultata integralmente 26 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.