Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Retribuzione sufficiente e condizioni locali

La possibilità di flessibilità del salario in relazione alle condizioni locali, un modo per risolvere il problema del lavoro nero o un ritorno alle gabbie salariali? Analisi storica e giuridica dell'art. 36 Cost. e dell'evoluzione del concetto di retribuzione alla luce degli eventi di questo ultimo cinquantennio, proposte di flessibilità considerate in un contesto europeo.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 INTRODUZIONE Attualità dell’argomento In questi ultimi anni la disoccupazione è diventato uno dei più gravi problemi del nostro Paese; vari sono stati i tentativi di ripresa, varie le soluzioni proposte, la questione è valutarne la validità e l’eventuale possibile coerenza con il nostro ordinamento. Anche il legislatore ha cercato di ovviare a questa situazione estrema introducendo varie figure di contratto atipico con specifica finalità socio- economica con l’intento di incentivare il lavoro, specie in determinate zone, lontane dal cuore industriale, da sempre vittime di questo stato di cose. Cercando di creare nuovi posti d’occupazione, uno dei fattori su cui si vorrebbe intervenire è il costo del lavoro e, di conseguenza, la retribuzione; da più voci si è anche proposto di ripristinare il sistema

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Silvia Maimone Contatta »

Composta da 237 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3151 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.