Skip to content

Tecniche di progettazione Quality-based applicate allo sviluppo di un dispositivo medicale

Informazioni tesi

  Autore: Feliciano Simone
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2004-05
  Università: Università degli Studi della Basilicata
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria Meccanica
  Relatore: Giovanni Schiuma
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 193

Come trovare nuove idee per la ricerca di opportunità di nuovi prodotti? E, soprattutto, come costruirne la “QUALITA’”?
Di primo acchito sembrano domande non ben definite, nel senso che si prestano a molteplici interpretazioni. In realtà conducono allo stesso sentiero, quello che si preoccupa di tradurre in maniera rigorosa e scientifica i bisogni di clienti attuali e potenziali in specifiche tecniche di prodotto e di processo. E’ l’essenza stessa della VISION 2000.
Come sarà più chiaro anche durante la lettura del corpo del testo, articolato in quattro capitoli ragionevolmente completi, lo studio si sviluppa su due binari, non paralleli, né contemporanei.
L’uno prettamente teorico e di ricerca bibliografica cartacea e telematica1, che non ha mai finito di arricchirsi e di fornire nuove conoscenze e sorprese, anche a costo di appesantire notevolmente il lavoro di sintesi, stesura e immagazzinamento di tutto il complesso di letteratura analizzato2.
Il secondo, quasi esclusivamente applicativo, partito successivamente al primo, consta di visite presso numerosi comparti ospedalieri, di stesura di questionari e di interviste con il clienti e con i responsabili aziendali a tutti il livelli, di organizzazione e svolgimento di gruppi di discussione (“focus groups”), di realizzazione di strumenti software numerici obiettivi per la rapida analisi dei risultati, sia che essi siano tabellari, numerici o grafici.

Nel Capitolo 1 si passa, infatti, dall’analisi di complessità di un progetto/prodotto, alla determinazione delle strategie e delle tattiche per effettuarne un’efficace ed efficiente pianificazione, individuando tutti i possibili indicatori di prestazione, utili all’oggettivazione dei risultati ottenuti rispetto alla realtà aziendale ed alla competitività del mercato segmentato.
Dalle sue conclusioni si giunge al Capitolo 2, che esprime la necessità di utilizzare il “Quality Function Deployment” per lo sviluppo del progetto/prodotto allo studio.
Esso porta con sé strumenti quali l’analisi dei bisogni della clientela e della relativa priorità, di “reverse engineering”, come la “Part&Assemly Deployment Matrix”, elemento che ci permetterà di effettuare un’efficace analisi delle componenti critiche del prodotto.
Nel Capitolo 3 si considerano le tecniche di analisi della concorrenza e di analisi dei rischi. In particolare, per quello che concerne la seconda istanza, si farà uso de l’FMEA (“Failure Mode and Effect Analisys”), che ci permette di redigere obiettivamente e scientificamente, avvalendoci anche della normativa UNI CEI EN ISO 14971, l’analisi dei rischi connessi al consumo da parte del cliente di un’esperienza con il prodotto.
Infine, nel Capitolo 4 si passa all’applicazione delle tecniche quality-based, illustrate nei tre precedenti, al dispositivo medicale allo studio, la trave testaletto.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
CAPITOLO 1: La sfida sullo sviluppo dei prodotti CAPITOLO 1 La sfida sullo sviluppo dei prodotti. 1.0 Estratto. Sviluppare prodotti in modo efficace non è facile. In molti settori industriali non è cosa rara incontrare manager e ingegneri impegnati duramente su prodotti usciti sul mercato in ritardo, più costosi e inferiori per prestazione rispetto alle previsioni, gravati da seri problemi di aggiornamenti tecnici e di qualità, o, peggio, incapaci di trovare un mercato. Dall’altro lato della barricata si riscontrano anche aziende che possono esibire con orgoglio prodotti performanti. Alla resa dei conti, ciò che fa la differenza nella competitività a lungo termine di un’azienda e dei suoi prodotti è lo Sviluppo dei Prodotti. Molte aziende possono contarne uno o due riusciti, ma solo poche riescono a svilupparne sistematicamente di successo. E’ quindi lapalissiana la ragione per cui riuscire nella seconda ipotesi premette di acquisire un vantaggio competitivo difficilmente colmabile. 1.1 Come ottenere prestazioni superiori. Cosa rende così difficile realizzare un sviluppo dei prodotti – sistemicamente e sistematicamente – efficace? Come spiegare così grandi differenze nelle prestazioni tra aziende appartenenti allo stesso settore industriale? Quali sono i Tecniche di progettazione quality-based applicate allo sviluppo di un dispositivo medicale 1

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

analisi
analisi dei rischi
certificazione
competitors
concorrenti
deployment
failure
failure mode and effect analysis
fmea
fornitori
marketing
medicale
mercato
qfd
qualità
quality
quality function deployment
reverse engineering
testaletto
vision

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi