Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La pubblicità: dalla tv analogica alle nuove frontiere digitali

Con questo elaborato si vanno ad analizzare le forme e i conteuti della pubblicità a partire dalle sue origini fino ad arrivare alle nuove frontiere digitali. Un apposito capitolo è stato dedicato alla presentazione delle nuove pubblicità interattive, andando a delineare anche la nascita e lo sviluppo del concetto di interattività.

Mostra/Nascondi contenuto.
PREVIEW Analizzare la pubblicità in tutte le sue forme e caratteristiche e cercare di delineare un quadro generale che la rapporta alle nuove frontiere digitali, sono gli obiettivi che ci si è proposti di soddisfare con questo elaborato. A partire dalle prime insegne pubblicitarie sui muri pompeiani ha preso avvio la descrizione della pubblicità orale, mediante la quale, imbonitori e strilloni in epoca medievale declamavano ad alta voce la merce in arrivo. Dopo il Seicento, con l’invenzione della macchina a stampa a caratteri mobili di Gutemberg (1450), nasce la pubblicità scritta la quale trova larga applicazione e grandi consensi soltanto due secoli dopo, quando, creativi e illustri artisti “arruolati” presso le prime agenzie di pubblicità, si attivano prestando il loro talento e il loro ingegno, per soddisfare le richieste pubblicitarie dei clienti. Ma il vero boom della pubblicità e del commercio della marca inizia solo con l’avvento della televisione (3 gennaio 1954) e in particolare con Carosello (3 febbraio 1967). Quest’ultimo rappresenta una particolare formula commerciale basata sul racconto breve – circa due minuti – a cui segue un rapido messaggio pubblicitario: tale contenitore diventa sin da subito un appuntamento di grande richiamo. Tanti furono i personaggi

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Marco Benucci Contatta »

Composta da 75 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2841 click dal 19/12/2006.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.